Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Eav cancella le corse Campania Express intermedie da Sorrento a Torre.

Cancellate le corse del Campania Express da Sorrento a Torre Annunziata. Convogli che facevano anche le fermate intermedie di Villa dei Misteri a Pompei, Castellammare di Stabia, Vico Equense, Meta e Piano di Sorrento. Da oggi, infatti, l’azienda ha deciso di sopprimere quattro corse del treno dedicato ai turisti, superveloce e dotato di diversi comfort, Due partenze venivano effettuate nella tarda mattinata, le altre due in serata.

Nelle tabelle orarie dell’Eav, quindi, restano, ora solo le corse ordinarie ed il servizio Campania Express che dal terminal napoletano di Porta Nolana e dalla stazione di piazza Garibaldi, portano alla costiera sorrentina, otto nell’arco di tutta la giornata. I treni Campania Express sono forniti di vagoni dotati di aria condizionata, posti a sedere per tutti i passeggeri, hostess a bordo con la possibilità di acquistare online i biglietti, oltre che presso le stazioni.

Le quattro corse intermedie vengono soppresse soprattutto per mancanza di utenti. Sono pochi, infatti, i turisti che hanno utilizzato il servizio, che copriva solo una parte del territorio della provincia di Napoli. In media, soltanto alcune decine di viaggiatori ogni giorno hanno scelto di usare le quattro corse interne del Campania Express. Cifre modeste, se si pensa all’incremento di utenti che ha fatto registrare la linea Napoli-Sorrento. I dati del servizio turistico di Eav, infatti, nel 2018 hanno segnato un incremento del 45% degli incassi rispetto all’anno precedente, con oltre 750 mila euro. E anche nei primi sei mesi del 2019 i turisti che hanno scelto il Campania Express sono tantissimi.

Inoltre, la soppressione delle quattro corse del Campania Express tra Sorrento e Torre Annunziata porterà degli indubbi vantaggi anche ai pendolari. Il servizio turistico, infatti, godeva di una corsia preferenziale tanto che per consentire il suo passaggio spesso era necessario fermare in stazione le corse ordinarie, in attesa del transito del treno per i turisti, il che comportava ritardi per le linee tradizionali.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.