Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Amalfi. La storia sconcertante del marittimo Andrea Parlatore, messo in condizioni di non poter lavorare. Si faccia qualcosa per aiutarlo

Amalfi. Andrea Parlatore, un marittimo amalfitano storico, è stato messo in condizioni di non poter lavorare. La sua è una storia veramente sconcertante perché nei sorteggi che sono stati fatti per la Grotta dello Smeraldo, per stabilire i vari orari in cui le diverse società possano recarsi al sito, è stato fortemente penalizzato. Mentre le grandi società vengono sorteggiate anche cinque volte, lui ha potuto partecipare ai sorteggi una sola volta ed alla fine gli è stata anche soppressa la corsa che gli sarebbe spettata perché purtroppo non era pronto con l’imbarcazione. I sorteggi, in effetti, lasciano adito a critiche e perplessità anche perché ad essere favoriti da questa assurda situazione sono ovviamente i grandi tour operator che possono contare su un numero di imbarcazioni maggiori. Ad esempio il gruppo Battellieri  si è visto aggiudicare cinque corse ed il gruppo Il Timone quattro corse, come potete vedere nella foto in calce all’articolo. In un simile contesto è evidente che i piccoli marittimi vengono messi ai margini. La vicenda di Andrea Parlatore merita, però, attenzione anche perché si trova a vivere sua situazione estremamente difficile avendo ricevuto lo sfratto dall’abitazione in cui vive a Pucara, una frazione di Tramonti, con la moglie disabile costretta su una sedia a rotelle ed una famiglia da mantenere, ma nessuno fa nulla per venirgli incontro e permettergli di lavorare. Non possiamo esprimerci ovviamente sul piano della legalità perché è un argomento che deve essere trattato in altre sedi, ma dal punto di vista umano possiamo affermare senza ombra di dubbio di trovarci davanti ad una situazione intollerabile per una città come Amalfi, da sempre accogliente e dignitosa, che lascia una persona nelle condizioni di non poter lavorare in modo onesto e dignitoso. Ci auguriamo che al più presto qualcuno possa aiutare Andrea.

Corse assegnate per la Grotta dello Smeraldo

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.