Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Traffico in Costa d’ Amalfi. Il Prefetto di Salerno va incontro ai cittadini, divieto al doppio senso con finestre e targhe alterne. Maiori manca

Salerno. Traffico in Costa d’ Amalfi. Il Prefetto  va incontro ai cittadini, divieto al doppio senso con finestre e targhe alterne. Maiori manca . Il sindaco Antonio Capone e la maggioranza oggi assenti ovunque , in consiglio comunale e sull’ordinanza prefettizia dove non appare le loro firme, qualcuno della sua maggioranza minacciava le dimissioni e lo scioglimento anticipato sembra, ma di questo passo ogni cosa può essere un pretesto per far cadere un comune e la viabilità e l’ordine pubblico non possono essere condizionati dagli uomori di uno o due piccoli comuni dove le pressioni dei privati forse si fanno sentire più forti di quelle dei cittadini.

Eppure il Prefetto ha fatto davvero di tutto per metterli al tavolo ed andare incontro anche alle esigenze di Maiori, dove gli altri comuni avevano chiesto un senso unico assoluto senza deroghe e finestre .. Ma andiamo per ordine perchè la situazione è intricata e ve la spiegheremo meglio in questi giorni .  Intanto sul traffico in Costa d’ Amalfi stiamo vedendo che il Prefetto di Salerno va incontro ai cittadini, in particolare sensibilizzato dalla petizione che ha raccolto quasi dieci mila firme, oltre ai continui articoli con foto e video dei disagi, sono atti ufficiali e volontà presentata ufficialmente a contare.

Il punto principale è affrontare il divieto di deroghe ed il divieto al doppio senso, su questo è venuto incontro mettendo  finestre ad un divieto assoluto, cioè fasce orarie nelle quali è consentito il transito, poi anche  targhe alterne.

Dopo decine di riunioni incredibilmente Maiori manca , ma anche Minori, fra i comuni firmatari dell’ordinanza del Prefetto di Salerno. Prefetto che vuole dare ascolto ai quasi dieci mila cittadini che hanno firmato una storica petizione alla quale si è avvicinato anche se ha concesso delle finestre orarie, che vanno incontro molto ai paesi  che obiettivamente ha avuto più problemi di tutti , che è Positano e Praiano dove i cittadini sono esasperati e dove è nato il movimento di associazioni che poi si sono estese in tutte quelle firmatarie della petizione, ma non solo.  Vicini al Prefetto i comuni di Positano, Praiano, Amalfi e Ravello in particolare, che volevano che si adottasse l’integrità della petizione, cioè il divieto assoluto di doppio senso, anche per i TPL, salvo la SITA .

Come anticipato da Positanonews oggi i sindaci si sono incontrati dal Prefetto di Salerno dove si  è firmata finalmente la tanto sospirata e continuamente annunciata ordinanza . Al Prefetto, che sta cercando di fare di tutto per risolvere un problema che tocca la sicurezza pubblica e la salute dei cittadini,  tocca la patata bollente di una situazione che nasce da una congerie di interessi e di responsabilità, dall’ANAS ente proprietario della S.S. 163 , la strada della Costiera amalfitana, da provincia di Salerno, Napoli, Regione Campania, dalle deroghe date per i tpl ( Trasporto pubblico locale ) e dai comuni a centinaia di corse che vanno in deroga ai divieti di circolazione posti in un senso agli autobus turistici .

C’è stata una grande protesta e le associazioni hanno proposto una petizione che vietava la circolazione agli autobus oltre gli otto metri. Divieto non accolto completamente dal Prefetto  per colpa di alcuni comuni che hanno fatto resistenza e che si baserà sulla possibilità di circolare in ambo i sensi agli autobus turistici, tpl compresi, se non in una “finestra” quale è quella fino alle 11 di mattina e dalle 16 alle 19. Per Positano e Praiano ci sarà solo la prima finestra, ed è un grande successo che porta a casa sopratutto il sindaco Michele De Lucia.

In pratica gli autobus potranno passare in entrambi i sensi solo la mattina, considerando che tutti vengono da Sorrento e dalla Penisola Sorrentina di fatto si ottiene un senso unico. Al ritorno infatti dal bivio di Agerola non potranno passare per arrivare a Sorrento da Amalfi o vanno per Agerola o per l’autostrada da Vietri sul mare . Esiste però una problematica che riguarda la seconda finestra  da Amalfi e Castiglione di Ravello, per andare incontro alle esigenze di Maiori a quanto sembra. Ed è sopratutto la seconda finestra che non convince molto, ci immaginiamo cosa potrà succedere nel caso di ambulanze e traffico. Ma è stata una scelta voluta da alcuni comuni, presumibilmente dunque quelli che non hanno firmato , cioè Minori e Maiori.

Poi le targhe alterne, escludendo i residenti e le migliaia di NCC , sono comunque un tentativo di limitazione in attesa di quella ZTL invocata dal sindaco di Amalfi Daniele Milano e dalle associazioni. Insomma , a quanto sembra, il Prefetto ha fatto di tutto per andare incontro ai firmatari della petizione , non ha potuto fare di più non solo per le pressioni dei privati , ma anche perchè mentre c’è un fronte compatto fino ad Amalfi da Minori e Maiori la pensano diversamente.  Ma comunque uno spazio di divieto assoluto è già una conquista.

Quando sarà applicata l’ordinanza? Non prima di inizio giugno e non è detto che non vi siano ricorsi al TAR Campania. Ma non è detto che vi siano alcune associazioni che possano sostenere il Prefetto in questa ordinanza che affonteremo in maniera più dettagliata domani .  L’ordinanza è pronta ed è firmata,  oggi è stato davvero l’ultimo incontro, l’ufficialità verrà data dopo il voto.  Noi continueremo a parlare del traffico tutti i giorni, per tanti è un primo importante passo. Ora spetta anche a quei comuni assenti dai firmatari rendersi conto che la Costiera non può vivere di traffico per arrivare a eliminare in futuro anche le finestre. Intanto grazie Prefetto

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.