Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Presentato il cartellone del Polo Regionale per la cultura coreutica con appuntamenti anche all’auditorium Niemeyer di Ravello

E’ stato reso ufficiale il cartellone di programma del Polo Regionale per la diffusione della cultura coreutica, musicale e teatrale della Campania. Gli appuntamenti sono divisi tra Napoli, Ravello, Paestum e Salerno. Sono stati più di 600 i ragazzi che hanno partecipato al bando regionale indetto dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Campania. I giovani provengono da 32 licei Musicali e Coreutici della Campania ed hanno costituito sette orchestre (sinfonica, fiati, etnoritmosinfonica, plettri, percussioni, pianoforte, jazz), due cori (di cui uno di voci bianche) e due compagnie di danza (classica e contemporanea) che si esibiranno nell’ambito del Polo Regionale. Una grande occasione che permetterà loro di far conoscere il proprio talento e per confrontarsi con i loro coetanei che vivono altre realtà. Quest’anno il cartellone si chiude nel mese di giungo ma già esiste un programma per il prossimo anno. Nel frattempo vi proponiamo il ricco calendario di quest’anno che inizierà il 25 maggio a Castel Sant’Elmo di Napoli con l’esibizione dell’Orchestra Regionale Fiati e la Compagnia Regionale Danza Classica al Gran Ballo delle debuttanti della Scuola Militare Nunziatella, uno degli eventi più significativi della mondanità partenopea e il più longevo in Italia, in quanto dura dal 1799. Il 27 maggio l’appuntamento è all’Auditorium Oscar Niemeyer di Ravello dove verrà eseguito il Concerto “Da S. Alfonso Maria de Liguori a Pino Daniele”, che segna l’esordio delle tre neonate orchestre del polo regionale scolastico campano: plettri, etno-popolare e jazz. Il filo conduttore della serata saranno le musiche dal ‘600 ad oggi. Il 28 maggio sarà il l’Atrio del Duomo di Salerno ad ospitare il Festival di percussioni ritmi di festa in città Eventi a Salerno, organizzato dal Conservatorio di musica Martucci di Salerno, con l’Orchestra Regionale di percussioni diretta da Paolo Cimmino. Il 1 giugno è di nuovo la volta dell’Auditorium Oscar Niemeyer di Ravello con l’esibizione delle Compagnie Regionali di Danza Classica e Contemporanea, impegnate insieme con Conservatoire de la musique et de la dance Paul Dukas di Parigi in una serata dedicata a Leonardo da Vinci nel cinquecentenario della sua morte. I giovani replicheranno nell’Area archeologica di Paestum il 3 e il 4 giugno. Il 5 giugno, ai templi di Paestum, sarà nuovamente la volta delle orchestre regionali etno popolare, jazz e plettri “Da S. Alfonso Maria de Liguori a Pino Daniele”, il 6 giugno replicherà anche l’Orchestra di Fiati, l’ensemble più numeroso che si compone di 70 elementi. Il 9 giugno nell’Atrio del Duomo di Salerno andrà in scena l’Orchestra di Pianoforti e Coro di Voci Bianche.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.