Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Le Rubriche di Positano News - Cerco Offro Lavoro

Praiano: Indetto un nuovo bando per l’assegnazione di 3 licenze per il servizio taxi

Il Comune di Praiano, in Costiera Amalfitana, indice un bando di Concorso Pubblico, per titoli ed esame, per l’assegnazione di n. 3 licenze per il servizio taxi (di cui una con mezzi elettrici).

L’Amministrazione Comunale garantisce pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro, così come previsto dal DLgs. 198/2006 “Codice delle Pari opportunità”.

Il concorso è disciplinato dalle norme del Regolamento Comunale per la disciplina degli autoservizi pubblici non di linea, approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 33 2002 (modificato con la  n. 4 del 2009 ) e deliberazione  n. 16 2019, nonché dalle norme vigenti in materia.

Per partecipare al bando di concorso per l’assegnazione di n. 3 licenze taxi (di cui una con mezzi elettrici), i soggetti interessati devono essere in possesso dei requisiti soggettivi, morali e tecnico –
professionali, alla data di indizione del presente bando, così come di seguito specificati:

2.1 Requisiti soggettivi :

a) avere la cittadinanza italiana o essere cittadino di uno stato membro della Unione Europea o di altri Stati a condizioni di reciprocità, fatte salve le vigenti disposizioni di Legge;
b) godere dei diritti politici e civili;
c) avere l’idoneità morale;
d) avere l’idoneità professionale;
e) non aver trasferito licenza all’esercizio del medesimo servizio nei cinque anni precedenti, ai sensi dell’art. 9 comma 3 della Legge n. 21/1992;
f) non essere titolare di altra licenza per l’esercizio del servizio di Taxi rilasciata anche da altro Comune;
g) l’idoneità fisica all’impiego debitamente certificata secondo le norme previste in materia;

2.2 Requisiti morali

a) non aver riportato condanna irrevocabile per delitti contro la Pubblica Amministrazione, contro l’amministrazione della giustizia, contro la fede pubblica, contro l’economia pubblica, l’industria e il commercio, ovvero per i delitti di cui agli artt. 575, 624, 628, 629, 630, 640, 646, 648 e 648-bis del codice penale, per i reati puniti a norma degli artt. 3 e 4 della Legge 20/02/1958, n. 75 o per
qualsiasi altro delitto non colposo per il quale la legge preveda la pena della reclusione non inferiore nel minimo a due anni e nel massimo a cinque anni;

b) non trovarsi sottoposto a misure amministrative di sicurezza personali o misure di prevenzione previste dal D. Lgs. n. 159/2011 (Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione) e
ss.mm.ii;

c) non essere stato interdetto o inabilitato o dichiarato fallito, ovvero che non sia incorso, nei suoi confronti, un procedimento per dichiarazione di fallimento. In tutti i casi sopra elencati, il
requisito si intende soddisfatto quando sia intervenuta la riabilitazione, ovvero una misura di carattere amministrativo ad efficacia riabilitativa.

2.3 Requisiti professionali

a) essere in possesso dei titoli previsti e obbligatori per la guida di veicoli adibiti a taxi, (patente guida e certificato di abilitazione professionale), secondo le vigenti norme del Codice della Strada;
b) essere in possesso dell’iscrizione al ruolo dei conducenti di cui all’art. 6 della Legge n.21/92 rilasciato dalla Camera di Commercio. I cittadini iscritti ad uno dei ruoli provinciali previsti dall’art.
16 della L.R. 26 ottobre 1993, n. 58 e i cittadini appartenenti ad uno dei Paesi membri della Comunità Europea, in possesso di certificato equivalente, sono ammessi al concorso e in caso di
aggiudicazione della licenza, entro i 180 gg. successivi dovranno fornire l’iscrizione al ruolo camerale dei conducenti di veicoli adibiti ad autoservizi pubblici non di linea;
c) essere in possesso del certificato di abilitazione professionale (C.A.P.) rilasciato dalla M.C.T.C. ai sensi dell’art. 116 del D. Lgs. 30/04/1992 n.285 (Codice della Strada)e ss.mm.ii;
d) essere proprietario, possessore o comunque dichiarare la disponibilità all’acquisizione, al momento dell’assegnazione della licenza, anche in leasing, del veicolo per il quale sarà rilasciata la
licenza di esercizio Taxi (per le autovetture attrezzate anche per il trasporto dei disabili dovrà indicarsi la tipologia di ausilio per la mobilità).

La domanda di partecipazione in carta libera – redatta in conformità al modello allegato al bando di
concorso, per titoli ed esame, per l’assegnazione di n. 3 licenze taxi (di cui una con mezzi elettrici)
deve essere inoltrata in lingua italiana, a pena di esclusione, all’Ufficio Protocollo del Comune di
Praiano sito in Via Umberto I entro le ore 12.00 del giorno 14 giugno 2019, nelle modalità sotto
indicate.
PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE
1) La domanda di partecipazione, redatta in conformità al modello allegato al bando di concorso, dovrà essere compilata in ogni parte,sottoscritta in calce dal richiedente con allegata fotocopia
leggibile di un documento d’identità in corso di validità.
2) La domanda, inserita in plico chiuso e controfirmato nei lembi di chiusura e recante il nome del mittente e la dicitura “Istanza di partecipazione al concorso per assegnazione n° 3 licenze Taxi
di cui una con mezzi elettrici”, deve essere indirizzata all’Ufficio Protocollo del Comune di Praiano, consegnata a mani oppure inoltrata con raccomandata A/R a mezzo del servizio postale.
Farà fede comunque la data e l’ora d’arrivo presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Praiano e, pertanto, saranno escluse le domande pervenute fuori termine.
3) l’inoltro della domanda potrà avvenire anche a mezzo posta elettronica certificata (PEC), all’indirizzo: protocollo.praiano@asmepec.it
Le domande di partecipazione alla selezione (e relativi allegati), inoltrate tramite posta elettronica certificata (cd. P.E.C.), sono valide anche senza la firma del candidato, purché lo stesso sia il
titolare della PEC di spedizione, in quanto l’identificazione viene fatta dal sistema informatico attraverso le credenziali d’accesso relative all’utenza personale di posta elettronica certificata; in tal
caso tutti i documenti dovranno essere trasmessi, come allegato del messaggio, in formato “PDF”.
Nel caso in cui la domanda (e relativi allegati) pervenga da una PEC di cui il richiedente NON sia titolare, la domanda stessa dovrà recare la firma digitale del richiedente e dovrà essere corredata da un documento di identità del medesimo, in corso di validità, con allegata delega all’invio.

Per altre info ecco il Bando ed il modello per l’iscrizione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.