Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Positanonews in diretta dal porto di Castellammare di Stabia per il varo della «Trieste» fotogallery video segui la diretta

Con la presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, oggi il varo della Trieste, l'imbarcazione militare lunga oltre 200 metri.

Il grande giorno è arrivato. Oggi il varo della “Trieste”.

Varo della Trieste

Il porto di Castellammare è praticamente off limits, non solo per il grande evento, ma anche per l’arrivo del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Una grande emozione non solo per la Fincantieri, ma anche per tutta la città di Castellammare di Stabia.

“Banchine e aree demaniali marittime di Castellammare interdette nella mattina di oggi, per tutelare  l’incolumità di persone e cose nella concomitanza del varo della nave portaelicotteri «Trieste» costruita nello stabilimento Fincantieri.” Scrive la Capitaneria di Porto di Castellammare in un’ ordinanza che ha disposto per oggi.

Infatti, dalle 6 di questa mattina fino al termine delle operazioni di varo dell’unità e relativo ormeggio della nuova Unità anfibia multiruolo Lhd «Trieste» M.M.I. alla banchina «Allestimento», in concessione alla società Fincantieri, saranno interdetti a pedoni e veicoli anche i varchi di accesso al porto di Castellammare, chiusi con conseguente divieto di accesso ai soggetti non espressamente autorizzati dal personale delle Forze dell’Ordine e di Polizia presenti.

TUTTI I VIDEO REALIZZATI DAGLI INVIATI DI pOSITANONEWSTV 

La nuova nave, specializzata soprattutto nell’assalto anfibio, ruolo per il quale è stata concepita e progettata, è dotata di ponti di volo sia per elicotteri che per caccia a decollo e atterraggio rapido o verticale, fra i quali i molto discussi F-35 nel caso dovesse riceverne in dotazione, sostituirà la portaelicotteri “Garibaldi” – che in questo momento a sua volta sostituisce la “Cavour” nel suo ruolo – ed è la nave più grande della Marina.

La “Trieste”, lunga più di 200 metri e con un ponte di volo di 230 metri complessivi per 32 di larghezza, avrà una velocità massima di circa 25 nodi – poco più di 46 chilometri all’ora, prestazione pari a quella di un transatlantico e notevole per una nave di 33.000 tonnellate; può ospitare fino a 20 aeromobili suddivisi fra caccia ed elicotteri a seconda delle condizioni operative, in diverse configurazioni. La nave che porta, ora in maniera certa, il nome della nostra città è un sistema d’arma di ultima generazione, con elementi per la difesa come i cannoni a tiro super rapido con munizioni guidate e speciali, mitragliere anch’esse a tiro rapido, lanciamissili offensivi e difensivi e lanciarazzi assistiti da elettronica e radar estremamente sofisticati con algoritmi di scoperta, tracciamento e ingaggio. A portare il nome “Trieste” fu già un incrociatore della classe “Trento” (le tre navi, “Trento, “Trieste” e “Bolzano”), costruito dallo Stabilimento Tecnico Triestino, consegnato nel 1929 e affondato nel 1943 a La Maddalena da un bombardamento americano.

Seguici cliccando qui 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.