Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Il Napoli cala il poker e saluta al meglio il pubblico del San Paolo. Per l’Inter una sconfitta che complica la corsa Champions

Nell’ultima partita della stagione al San Paolo, il Napoli schianta l’Inter per 4-1. I partenopei salutano il proprio pubblico in modo esaltante. Per i nerazzurri una brutta battuta d’arresto che complica la corsa Champions.

Il Napoli parte bene, il pressing alto mette in crisi la squadra di Spalletti. E’ proprio su un errore in uscita di Asamoah che nasce il primo gol degli azzurri: spettacolare la conclusione di Zielinski dai 28 metri che non lascia scampo ad Handanovic.

Risponde l’Inter con una percussione di Politano dalla destra, il quale pesca Perisic al centro dell’area, ma il croato non è bravo ad indirizzare verso la porta.

La partita pende nettamente dalla parte del Napoli, in totale controllo della palla e del gioco, forse manca concretezza quando la sfera viene recuperata sulla trequarti. L’Inter appare troppo timorosa ed incapace di uscire in maniera pulita dal pressing asfissiante della squadra di Ancelotti.

Al 36′ i nerazzurri provano a sfruttare un errore di Ghoulam, ma il tiro di Lautaro Martinez viene respinto da un reattivo Karnezis. Gli azzurri non stanno a guardare e rispondono con Callejon, il cui destro termina di poco a lato.

Nella ripresa Spalletti inserisce Icardi al posto di Politano, tuttavia la manovra interista risulta comunque macchinosa e priva di idee.

Al 60′ il Napoli raddoppia con Mertens: cross perfetto da destra di Callejon e il belga insacca di testa.

Sul 2-0 l’Inter prova a reagire: Vecino serve di petto d’Ambrosio che con il sinistra indirizza verso la porta, ma Karnezis devia efficacemente. Giusto un minuto più tardi è Lautaro Martinez che tenta di riaprire la partita, ma Koulibaly, con un intervento di testa, salva sulla linea e gli nega la gioia del gol.

Passano pochi minuti e i padroni di casa chiudono il match con Fabian Ruiz, bravo a farsi trovare libero ed a sfruttare il suggerimento di Milik. Troppo statica la difesa nerazzurra che lascia solo lo spagnolo al centro dell’area e deposita in rete.

Gli azzurri non si fermano e trovano spazio per siglare un altro gol ancora con Fabian Ruiz, il quale, a pochi passi da Handanovic, scarica un sinistro potentissimo.

All’81’ i nerazzurri trovano il gol della bandiera su calcio di rigore: sgambetto di Albiol su Icardi, il direttore di gara concede la massima punizione. E’ proprio l’ex capitano interista che si presenta dagli 11 metri e batte Karnezis.

Finisce 4-1 al San Paolo. Grande vittoria del Napoli che chiude alla grande la propria stagione casalinga. Per l’Inter una sconfitta pesante sotto tutti i punti di vista. Domenica prossima la Beneamata ospiterà l’Empoli a caccia di punti salvezza. La corsa Champions è ancora tutta da definire: Atalanta, Inter e Milan per 2 posti. Ne vedremo delle belle fra 7 giorni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.