Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Celeblueation- Mostra antologica di Renato Balestra fotogallery

 

Album di Default

Certosa e Museo di San Martino, Napoli. Celeblueation Mostra antologica di Renato Balestra   Apertura al pubblico 31  maggio.

Evento seguito dagli inviati della redazione di Napoli di Positanonews, che hanno riportato video foto e interviste.

Il Polo museale della Campania e Armando Fusco Produzioni per Renato Balestra presentano, alla Certosa e Museo di San Martino di Napoli, la mostra antologica che celebra il talento creativo di una delle icone della moda “Made in Italy”, lo stilista Renato Balestra.Prodotta da Armando Fusco Produzioni e accolta da Anna Imponente, direttore del Polo museale della Campania insieme a Rita Pastorelli, direttore della Certosa di San Martino, la mostra sarà allestita nei preziosi ambienti del Quarto del Priore, dove le testimonianze della antica Certosa, divenuta Museo in epoca postunitaria, sono ancora fortemente evidenti. Questi spazi, che furono il monumentale appartamento del Padre Priore, e che si distinguono per la superba decorazione architettonica e pittorica, furono realizzati nell’ambito del rinnovamento tardo cinquecentesco della Certosa e sontuosamente decorati negli anni della regia fanzaghiana.

Dopo il recente restauro architettonico, grazie al recupero degli antichi inventari, è stato possibile esporre e restituire alla fruizione negli ambienti originari del Quarto,  il nucleo della prestigiosa quadreria certosina, che annovera capolavori, oltre al tardo quattrocentesco Trittico di  Jean Bourdichon, dei più grandi maestri del Sei e del Settecento, fra i quali Battistello Caracciolo, Jusepe de Ribera, Massimo Stanzione, Andrea Vaccaro, Luca Giordano, Francesco Solimena, con mirabili testimonianze anche della statuaria dei primi anni del Seicento, come la Madonna con Bambino e San Giovannino di Pietro Bernini.

Sono spazi unici questi, come la Loggia del Priore, che offre un affaccio emozionante sulla città e sul golfo di Napoli, con il Vesuvio sullo sfondo.La mostra presenterà oltre 250 bozzetti, disegni e abiti, scelti personalmente da Balestra per mettere in luce l’evoluzione del suo stile durante una lunga carriera costellata di successi. Si tratterà di un’esposizione ampliata rispetto alle precedenti sedi espositive, con una sezione inedita di opere degli esordi, quando lo stilista adottava uno stile pittorico per dare vita alle sue creazioni. Impreziosirà il percorso  l’ultima creazione inedita dei costumi de Il Lago dei Cigni, produzione per la quale il maestro ha firmato, per la prima volta, anche le scene.Per l’esposizione, dedicata all’attività di un uomo che ha fatto la storia dello stile e dell’eleganza, è stato scelto il titolo Celeblueation, per ‘celebrare’ il colore blu che è stato identificato con la maison di moda e ne è divenuto il tratto distintivo nel tempo.La mostra sarà corredata da un prezioso ed esclusivo catalogo d’arte bilingue, che ripercorrerà la storia della maison Balestra attraverso disegni, aneddoti, fotografie e scritti di autorevoli personaggi del mondo dell’arte, della cultura e dello spettacolo. Un ritratto a tutto tondo, di un signore dell’Alta Moda.La serata inaugurale sarà arricchita da un concerto eseguito dai professori d’orchestra del Teatro San Carlo e da una performance di abiti della Maison.Celeblueation è stata presentata lo scorso anno, al Civico Museo di Domodossola, con i disegni che Renato Balestra ha realizzato per alcuni classici dell’opera in musica, come “La Cenerentola” di Gioachino Rossini, “Il Cavaliere della Rosa” di Richard Strauss e la “Turandot” di Giacomo Puccini.Un omaggio, quello tributato con questo evento al couturier internazionale e alla sua eclettica personalità artistica, che proseguirà poi alla Fondazione Zeffirelli di Firenze, al Fortino di Forte dei Marmi e al Castello Miramare di Trieste. In seguito sono previste numerose tappe  anche all’estero, a partire da Bangkok.

Nel corso della conferenza stampa saranno presentate le esclusive divise che il Maestro Renato Balestra ha disegnato per il personale del Polo museale della Campania.

Con un’operazione del tutto nuova in Italia, i musei del Polo si dotano di un abbigliamento per il proprio personale di vigilanza appositamente disegnato dal Maestro Balestra e dalla sua Maison, con una progettazione d’artista inedita per i musei italiani.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.