Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Cava de’ Tirreni. Aumentano i casi di violenza sulle donne, nel 2018 registrate 57 richieste di aiuto contro le 20 del 2017

Cava de’ Tirreni. La violenza sulle donne rappresenta un problema a livello mondiale di proporzioni enormi. Per fortuna negli ultimi tempi sono sempre più numerose le vittime che decidono di superare la paura chiedendo aiuto e denunciando i loro carnefici. Secondo uno studio diffuso dal Piano di Zona anche la città di Cava non è purtroppo esente dal problema e negli ultimi tre anni sono stati segnalati almeno un centinaio di casi. Sul territorio cittadino ad occuparsene è il Centro Anti Violenza predisposto dal Piano di Zona Ambito S2 e gestito dall’Associazione “Frida” al quale le donne vittime di violenza possono rivolgersi. Con il passare degli anni è aumentato il numero di richieste di aiuto da parte delle donne, forse anche grazie alle campagne che invitano a non subire passivamente gli atti violenti ma a denunciare apertamente per potersi salvare e cominciare nuovamente a vivere. Nel 2017 erano stati 20 i casi segnalati al Centro Antiviolenza di Cava, nel 2018 invece sono 57 le donne che hanno chiesto aiuto, oltre il doppio dell’anno precedente. Le vittime di violenza sono per la maggior parte donne tra i 30 ed i 39 anni e nell’89% dei casi sono italiane. Il 32% di esse non lavorano o hanno un impiego non fisso. In molti casi si tratta di violenze psicologiche, non meno gravi però di quelle fisiche e che troppo spesso tendono ad essere sottovalutate o giustificate. Ma molte donne hanno denunciato di essere vittime di violenze di natura fisica, intesa come percosse. Ma ci sono anche casi di stalking e di violenza economica. Per poi passare agli episodi di violenza sessuale e molestie. Nella maggior parte dei casi la violenza viene perpetrata da una persona della famiglia, che può essere il partner o l’ex compagno. L’invito è sempre quello di rivolgersi, in caso di violenza di qualsiasi natura, ai centri specializzati presenti oramai in ogni città, per trovare aiuto ed essere accompagnate nel percorso da seguire.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.