Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

VICO EQUENSE/SORRENTO: DOPO TRENT’ANNI UNA TERZA CARREGGIATA TRA SORRENTO E VICO EQUENSE. SOLO UN’ANNUNCIO?

Trent’anni. Non un semplice numero ma il tempo impiegato per attuare finalmente un percorso alternativo al traffico che si accalca nella Penisola Sorrentina. Il tratto interessato è quello che collega Vico Equense a Sorrento e la Regione Campania , finalmente, approva l’intervento che prevede una variante a “doppia canna”  nella galleria lungo la statale sorrentina in modo che il traffico veicolare, nei pressi di Vico Equense, possa defluire parallelamente su due alternative. Sarà riaperta la galleria di Pozzano, l’accesso pre-esistente nei pressi dello Scrajo. Ma quando? E’ solo un annuncio fatto oltre due mesi fa? Oramai siamo nel pieno dell’esate…

Un sospiro di sollievo per gli abitanti della zona, che nei mesi estivi vedono le proprie città costantemente bloccate dal traffico. La penisola si ritrova ogni anno, dalla primavera fino all’estate inoltrata, ad ospitare un gran numero di turisti, che aggiungendosi agli abitanti del posto mettono seriamente a rischio la sicurezza, sia in termini di viabilità che in termini di sicurezza sanitaria, come potrebbe mai passare un’ambulanza in stato di emergenza? Molto semplice: non può.

Ebbene, l’Italia è ancora un paese dove si devono attendere trent’anni per realizzare carreggiate necessarie alla popolazione. Era solo qualche anno fa quando il Senatore Sergio Puglia chiedeva in Parlamento come mai – a Lettere – i lavori di una carreggiata perpetrassero da trent’anni esatti: la Depugliano-Gesini. Una semplice carreggiata, non certo un’opera faraonica. Insomma, in questi giorni in cui di viabilità di parla tantissimo grazie ad alcune petizioni che proponevano di vietare la circolazione ai grandi autobus, i cittadini sono riusciti a farsi sentire. Finalmente la Regione Campania avvia i lavori dopo trenta lunghi anni, fornendo una ulteriore carreggiata verso la Penisola. Ora, la domanda è questa: è giusto dover aspettare trent’anni per dei lavori stradali importanti e necessari? Perché la manutenzione stradale è ancora una piaga in tutta la provincia di Napoli? Per la prossima necessità quanto dovranno attendere i cittadini ?

“Ma la Metropolitana a Napoli la stanno facendo o la stanno cercando?”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.