Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Tramonti festeggia San Vincenzo il Lunedì in Albis: la pasquetta può attendere

I tradizionali festeggiamenti del Santo nella frazione Corsano precedono ogni anno il martedì di pasquetta a Tramonti

Tramonti è terra di tante specificità, dalla pastiera di riso (senza pasta frolla, diversa dalla pastiera napoletana e salernitana), alla pasquetta il martedì. Ma cosa rende tutto così speciale? Dopo le celebrazioni della Santa Pasqua, gli occhi sono tutti puntati su Corsano, che il Lunedì in Albis (o Lunedì dell’Angelo) da oltre un secolo osserva con riverenza i festeggiamenti di San Vincenzo Ferreri. Nelle strade della borgata vengono installate difatti vistose luminarie, visibili dalla parallela strada provinciale, che da Maiori porta al Valico di Chiunzi.

Nel giorno della festa, la mattina c’è come da tradizione una fiera agricola e dell’artigianato, dove storicamente la gente dalle altre frazioni vi si recava per acquistare l’attrezzatura per lavorare nei campi e rendere saluto al Santo. Oggi la fiera è un momento sociale, in cui ci si incontra e si scambiano gli auguri, ma in tutto questo si ripete il religioso gesto di far visita alla Chiesa del Santissimo Salvatore, che richiama ancora tanti tramontani devoti del Santo valenziano. Nel pomeriggio c’è poi la processione, che con il proprio corteo calca le vie della frazione, a partire dalle 17, e si conclude con la Corsa della Statua e la Messa Solenne al rientro.

La sera, a partire dalle 22 c’è uno spettacolo pirotecnico, con fuochi d’artificio paragonabili con quelli di Ferragosto in Costiera per bellezza e attesa. Intorno ai fuochi c’è sempre stata una folkloristica competizione tra i vari casali (come la storica competizione tra Trugnan ‘e copp’ e Trugnano ‘e basc, Trugnano storicamente sembra sia il nucleo originario da cui si è sviluppata la borgata di Corsano) per dar vita allo scenario più bello. Terminato San Vincenzo, il martedì viene dedicato alla pasquetta e seguendo la tradizione di Santa Maria a Monte, così chiamata perchè i nocerini si recavano in quel giorno al Santuario di Montalbino.

I fuochi di San Vincenzo a Corsano del 2018

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.