Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Sorrento, nuova collaborazione tra l’Istituto “San Paolo” e la scuola alberghiera di Rovereto e Levico Terme

Una nuova collaborazione è stata portata avanti dall’Istituto San Paolo di Sorrento e quello professionale alberghiero di Rovereto e Levico Terme in Trentino Alto-Adige. Ad annunciarlo, a mezzo social, proprio la scuola sorrentina. In questi giorni, infatti, alcuni giovani studenti della penisola sorrentina sono impegnati nell’evento “Mese della cucina campana”. Non è il primo anno che i ragazzi del San Paolo prendono parte a questa collaborazione fruttuosa: l’evento, volto alla promozione e alla valorizzazione tecnico-culturale del patrimonio enogastronomico dei territori, venne riproposto già lo scorso anno. Attualmente sono impegnati alcuni ragazzi della classe V sezione B, con loro i docenti Danilo Di Vuolo e Vincenzo Cioffi.

Difatti, i giovani studenti sorrentini proporranno ed insegneranno ai loro colleghi trentini un menu di diverse portate ovviamente legato alla tradizione culinaria campana, utilizzando prodotti prevalentemente della Penisola Sorrentina. Questo per tutta la settimana, al termine della quale, poi, i giovani trentini si cimenteranno autonomamente nella realizzazione delle ricette apprese dai colleghi campani. Il menù prevede, tra le altre cose, carciofi, zuppa di patate, cannelloni all’amalfitana e pasta e fagioli con le cozze.

L’Istituto Alberghiero Trentino di Rovereto e Levico Terme è un vero e proprio pilastro della formazione alberghiera. Nei laboratori l’allievo è messo nella condizione di sperimentare inanticipo ed in modo concreto, sotto la guida degli insegnanti-esperti, il lavoro per il quale si sta preparando. All’interno dell’Istituto si presentano quindi situazioni di convivenza con altri allievi ed insegnanti che impongono un preciso rispetto di comportamenti corretti, basati sulla reciproca stima, fiducia e, soprattutto, collaborazione. E’ necessario perciò che disciplina e senso di responsabilità si traducano, anche per gli allievi, in comportamenti educati e gentili nei confronti degli operatori scolastici e dei compagni, che vengano rispettati ordine e pulizia nel vestire, costanza e puntualità nella frequenza alle lezioni e nell’esecuzione dei compiti, correttezza nel linguaggio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.