Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Scontro in auto per Chiesa- Contatto con uno scooter Federico illeso: solo spavento

Non c’è pace per Federico Chiesa. Out dalla squadra titolare di domani per problemi muscolari, gli stessi che lo avevano costretto ad abbandonare in anticipo il ritiro azzurro di Coverciano una settimana fa, ieri pomeriggio, attorno alle 17.30, è rimasto pure coinvolto in un incidente stradale con la sua Mini Cooper. La dinamica è ancora da definire, ma il ragazzo è rimasto illeso. E’ accaduto tutto tra Piazza Puccini e via Baracca, zona che per il traffico, a quell’ora, sa di girone dantesco. Qui uno scooterista, un quarantunenne della provincia di Prato, è caduto dopo essere rimasto coinvolto con la macchina guidata proprio dal giocatore viola. Le condizioni del ferito, trasportato in codice di emergenza giallo al pronto soccorso dell’Ospedale di Careggi dove è stato ricoverato per accertamenti, non destano preoccupazioni.

ESCORIAZIONI. Ha riportato alcune escoriazioni sul corpo e gli è stato applicato un collare per un trauma al collo. In buona sostanza si è trattato di un brutto spavento per entrambi, per lo sfortunato scooterista e per il giocatore rimasto coinvolto. Il reparto di infortunistica stradale della polizia municipale di Firenze sta già ristabilendo la dinamica dell’incidente. Secondo una prima ricostruzione , si spiega dal Comune di Firenze, tra la Mini di Chiesa e lo scooter c’è stato un contatto. Ad avere la peggio è stato il motociclista, che è finito a terra.

ADESSO IL RECUPERO. Archiviato lo spavento, Chiesa continuerà a lavorare per ritrovare la condizione ideale per tornare in campo. Sta seguendo una tabella di lavoro individualizzato, sarà il suo corpo a dettare i tempi. Rispetto ad una settimana fa, quando è tornato a lavorare al centro sportivo Astori, si vedono già i primi progressi, come ha raccontato ieri Lorenzo stesso Pioli, ma l’obiettivo di tutti, staff tecnico e sanitario, è quello di riportarlo al top della condizione, perché è in questo modo che uno come lui può tornare ad essere letale. Verosimilmente, domani, in occasione della gara con il Torino, non sarà nemmeno in panchina. Fin qui, non ha mai saltato nemmeno un match, unico viola sempre presente nelle 31 gare giocate in tutte le competizioni. Federico continuerà a seguire la propria tabella di recupero senza sosta. Vuole tornare quanto prima pure Federico, attuale capocannoniere della Fiorentina con 12 reti complessive, per aiutare la squadra a ritrovare lo smalto in campionato, aspettando la semifinale di ritorno di Coppa, lui che la differenza l’aveva fatta già nella rimonta verso il 3-3 viola.

fonte:corrieredellosport

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.