Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Massa Lubrense, battuto anche il Rione Terra: la promozione non è solo un sogno

Massa Lubrense. Altra grande vittoria della Snav Folgore Massa, che arriva al settimo successo di fila battendo il Rione Terra Pozzuoli per 3-0. La Folgore è partita subito forte arrivando al massimo vantaggio di +6: difatti, la Folgore ha sofferto soltanto in avvio nel terzo set, ma basta poco per agganciare gli avversari e vincere.

Con il successo conseguito, la Snav Folgore Massa è attualmente a sei punti di vantaggio sul Taranto che deve giocare con il Cimitile. Insomma, nella peggiore delle ipotesi si tratta del secondo posto a 7 giornate dalla fine. Ora l’obiettivo playoff è assolutamente concreto, ma perché non sognare la promozione?

SNAV FOLGORE MASSA – RIONE TERRA POZZUOLI 3-0 (28-26, 25-21, 25-20)

SNAV FOLGORE MASSA: Aprea 1, Ferenciac 16, Fantauzzo 14, Cuccaro 5, Casaro 9, Denza (L), Deserio 6. Cambi: Pontecorvo, Esposito, Miccio, Cormio 2. N.e.: Della Mura, Savarese.
All: Esposito.

Ecco il commento del match:

PRIMO SET
Folgore subito avanti con un ace di Ferenciac che atterra in zona 1 ed un primo tempo fotonico di Cuccaro (2-0). Capitan Aprea serve un pallone d’oro a Deserio che sfonda centralmente (4-2), Casaro bombarda in zona di conflitto e Ferenciac incrocia senza dare scampo (6-5). I costieri provano a staccarsi: Ferenciac non perdona da 4 e Fantauzzo chiude un lunghissimo scambio con una pipe da applausi che buca il parquet del Palatigliana (9-6). Pozzuoli sbaglia tanto dai 9 metri, Casaro va segno su bagher di Ferenciac costringendo il coach ospite a chiedere la sospensione tecnica sul 13-8. Il massimo vantaggio è questione di tempo, e si concretizza con il regale attacco lungolinea di Fantauzzo (15-9). Sembra fatta, ma il Rione Terra non molla mai, recuperando palle impossibili e costringendo i biancoverdi a giocare sempre una palla in più del previsto. Entra Pontecorvo, mentre Arzeo e Riccio portano addirittura i flegrei avanti (20-21). Coach Esposito chiama time-out per dare preziose indicazioni ai ragazzi in vista di un finale di set senza esclusione di colpi. Al rientro Arzeo trova l’ace (20-22), ma la Folgore colma subito il gap con un monster block di Deserio su Riccio seguito da un attacco out dello stesso Riccio (22-22). Entrano Miccio e Cormio. Break flegreo ed è set point (22-24), Miccio pennella per la bomba di Fantauzzo (23-24) e lo schiacciatore in maglia numero 8 gestisce il pallone più caldo del set con grande personalità: ace da urlo e parità sul tabellone (24-24). Ferenciac annulla il terzo set point trovando il mani out del muro (25-25), due punti consecutivi di Cormio ribaltano l’inerzia del parziale che la Folgore porta a casa dopo l’attacco fuori misura di Riccio (28-26).

SECONDO SET
Fantauzzo e Ferenciac hanno il braccio caldo (4-2), Deserio è letale piegando le mani del muro (5-3) mentre Rione Terra rientra subito con un ace di Riccio (5-5). I biancoverdi alzano il livello: Ferenciac prende l’ascensore per mettere a terra la ricezione lunga su bomba di Fantauzzo dai 9 metri, Deserio chiude la porta a muro e due errori flegrei in attacco portano al 9-5. Subito time-out ospite. Aprea va dietro per Casaro (10-6), Fantauzzo sorprende tutti con un delizioso pallonetto (11-7) e poi ci pensa Cuccaro a ribadire i rapporti di forza (13-9). La Folgore è attenta e concentrata: Pontecorvo scivola, bagher di Aprea e Fantauzzo cerca e trova con astuzia il mani fuori del muro (14-10). I flegrei accorciano (14-13) ma poi falliscono due attacchi in fila ed il geniale tocco di seconda del capitan Aprea riporta i costieri a +5 (18-13). Cuccaro alza le mani in faccia ad Arzeo (20-15), con Ferenciac che pur sotto palla trova la coordinazione perfetta per incrociare un missile imprendibile per la difesa ospite (22-16). Casaro picchia forte, con il secondo set che prende la strada di Massa Lubrense su un errore in attacco dei puteolani (25-21).

TERZO SET
Tante le energie fisiche e nervose spese nei primi due parziali, con l’avvio di terzo che vede subito gli ospiti allungare con Arzeo e Riccio (0-3). Ferenciac attacca in pipe (1-3), Fantauzzo accorcia con due punti consecutivi (4-5), ma il nuovo break flegreo (4-8) mette in allarme Nicola Esposito che chiede immediatamente la sospensione. Al rientro la Folgore accorcia (7-8), quindi Ferenciac premia il salvataggio in tuffo di Pontecorvo con un pallonetto che elude la difesa flegrea (9-10). I massesi hanno fretta e provano a scrollarsi gli avversari di dosso: missile di Casaro, monster block di Fantauzzo, Ferenciac trova il secondo ace personale, e poi autentica magia di Fantauzzo che trova il mani fuori a pochissimi centimetri dalla rete (13-11). Inevitabile il time-out flegreo. Gli uomini di coach Cirillo non mollano, rientrano e addirittura mettono nuovamente la testa avanti sul 15-16. Nel momento più delicato la Folgore piazza un nuovo break pesante: Deserio alza per la sassata mortifera di Ferenciac (16 punti complessivi) e poi sale in cielo per un primo tempo da paura (19-16). Fantauzzo scarica con grinta e rabbia una pipe a velocità supersonica, Casaro è una sentenza (22-19), Arzeo mantiene a galla i flegrei, mentre il match si chiude con un monster block di Cuccaro che sotto rete aziona i tentacoli mettendo a terra il 25-20.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.