Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Vittoria di rigore ma meritata del Sorrento

Sofferta e si rivince al campo Italia nella girandola dei calci di rigore, dopo ben due mesi contro il Team Altamura

L'immagine può contenere: una o più persone, persone in piedi, cielo e spazio all'aperto

                                                   Foto tratta dal diario di Facebook del Sorrento 1945

 

Sorrento – Sofferta e vittoria meritata di rigore del Sorrento che rivince al campo Italia, nella girandola dei tiri dagli undici metri dopo ben due mesi contro il Team Altamura.

Il passivo poteva essere più ampio se si fosse stato più cinismo sotto rete e dagli undici metri: De Angelis si fa parare il rigore e subito Vitale colpisce la traversa piena nel primo tempo ed Herrera nel secondo il palo.

Chi non sbaglia dal dischetto e regala la vittoria casalinga dopo più di due mesi (16 dicembre 1-0 contro il Bitonto) e De Rosa che realizza la massima punizione spiazzando Volzone al 35’ del primo tempo, dopo una progressione Todisco veniva atterrato in area da Cardore.

Il Team Altamura deve leccarsi le ferite per l’errore dagli undici metri di Palazzo che calcia potente sopra la traversa, tiro di rigore assegnato per un fallo di mano in area da parte di De Rosa.

Il vento dopo il sabato da paura lo fa meno durante la gara (nella prima parte a favore degli altamurani) ma la condiziona nei lunghi rilanci, non nell’esito finale ed il primo approccio lo si ha da parte della squadra di mister Maiuri al 4’ con Masi che sotto porta non trova la coordinazione giusta per colpire la sfera al volo.

I fuochi d’artificio iniziano al 16’ con il primo rigore errato dagli uomini di mister Cozza, squalificato, che era stato decretato per un fallo di mano del centrocampista costiero e con Palazzo che dal dischetto manda alle stelle.

Poi al 24’ viene decretata un’altra massima punizione per un tocco con il braccio di Montemurro su una punizione dalla sinistra di De Angelis, stavolta a favore dei rossoneri, ed anche questa va a farsi benedire, perché lo stesso attaccante se la fa parare e subitaneamente traversa piena colpita da Vitale.

Al 35’ il rigore realizzato da De Rosa che decide la partita con gli ospiti alla ricerca disperata del pareggio, ma sono ancora i costieri ad avere due buone occasioni: 43’ testa a piazzare all’incrocio di Chirullo fuori di poco, 46’ lo stesso ci tenta ad incrociare ma Volzone salva di piede in angolo.

I biancorossi hanno un altro piglio nella ripresa, macinano gioco varie volte sulla fascia sinistra ma sono i sorrentini a costruire una palla pericolosa con Chirullo al 12’ che viene anticipato sotto porta, al 34’ punizione dai 35 metri di Herrera che termina di poco larga che poi colpisce seccamente il palo al 45’. L’Altamura costruisce varie azioni anche di una certa apprensione perché i rossoneri non si portano più in avanti e serrano le fila lasciando il pallino del gioco in mano ai biancorossi, ed al 15’ costruiscono l’unica finalizzazione di un certo rilievo con una girata al volo di Rabbeni che va alta di poco.

Tre punti che fanno morale sia mentalmente che per la classifica perché si raggiungono Nola e Sarnese, con il Gragnano che dista solo tre punti.

Novantunesimo – Mister Maiuri dedica la vittoria all’attaccante Figliolia che è un ragazzo che manca anche a livello umano, ma mette qualche puntino sul fatto che nella ripresa si è sofferto perché si è smessi di giocare dando il pallino in mano a loro. È stata la partita meno bella da quando lui sta a Sorrento con il vento che caratterizzava le traiettorie, ma nonostante la paura che i suoi hanno avuto nella ripresa si doveva vincere, e domenica a Vallo della Lucania contro la Gelbison sarà una gara dura e difficile ma si ci preparerà con tanta professionalità.

Intervista su: https://www.facebook.com/messages/t/giuseppe.spasiano.10

 

CAMPIONATO SERIE D 2018/19 – GIRONE H – 25^ GIORNATA – 8^ RITORNO

SORRENTO-TEAM ALTAMURA 1-0
Goal:
35’pt De Rosa (rigore)
Sorrento (4-3-3): Munao; Todisco, Russo, D’Alterio, Guarro; Masi (19’st Stallone), De Rosa, Cardore; Chirullo, De Angelis (26’st Herrera), Vitale (40’st Scarf).

A disp: Giordano, Gargiulo, Rizzo, Di Palma, Sannino, D’Angolo.   Allen: Vincenzo Maiuri.
Team Altamura (4-4-3): Volzone; Sarcone, Cucinotti, Caldore, Vaccaro (29’st Ziello); Guadalupi (8’st Tedesco), Catinali, Montemurro; Portoghese (8’st Clemente), Rabbeni (17’st Gagliardi), Palazzo.

A disp: Scarano, Dibenedetto, Errico,Franco, Trinchera.   Allen: Claudio Grondona (Francesco Cozza, squalificato).
Arbitro: Matteo Centi di Viterbo.

Assistenti: Fabio Robustelli (Albano Laziale) – Federico Fratello (Latina).

Ammoniti: pt – 16’ De Rosa (S), 24’ Montemurro (TA); st – 31’ Sarcone (TA), 39’ D’Alterio (S), 43’ Todisco (S), 47’ Cardore (S).

Note: giornata serena, ventosa e fredda, 14°; erba sintetica discreta; spettatori 300 circa (60 circa da Altamura).

Angoli: 1-1.   Recupero: 2’pt, 4’st.

GISPA

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.