Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Sorrento. Si comincia la valutazione dei danni provocati dal forte vento di sabato ed il Comune chiede lo stato di calamità naturale foto

Sorrento. Dopo il disastro di sabato e il lavoro dei volontari domenica mattina seguiti con interviste in escluvisa da Positanonews sul posto sia sabato che domenica con i sorrentini le istituzioni cominciano a reagire. Il forte vento che ha flagellato la città sabato scorso ha provocato ingenti danni ed ora il Giuseppe Cuomo chiede alla Regione Campania la dichiarazione di calamità naturale. Il primo cittadino ha inviato una lettera a Filippo Diasco (direttore generale per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali della Regione Campania) chiedendo di poter ottenere i risarcimento per i danni provocati dall’ondata di maltempo, una volta che questi saranno stati valutati e quantificati. In particolare fa riferimento a quanto accaduto a Marina Grande, il borgo che è stato maggiormente colpito anche per la forte mareggiata che ha distrutto un peschereccio dopo averlo divelto dagli ormeggi, ed a Marina Piccola dove è stato seriamente danneggiato un pontile di attracco. Il grecale che sabato ha soffiato con una violenza enorme ha messo in ginocchio anche le zone collinari con numerosi rami spezzati, alberi abbattuti e danni alle aziende agricole.

La violenza del maltempo si è abbattuta anche a Marina Piccola, con seri danni al pontile di attracco degli ospiti delle navi da crociera. La furia del grecale, come è noto, si è abbattuta anche nella zona collinare, spezzando rami e piegando alberi, con ingenti danni alle aziende agricole. Ma è nel borgo di Marina Grande che abbiamo registrato un vero e proprio stravolgimento, a causa della violenza del mare”. queste le parole del Sindaco.

Sulla vicenda interviene anche l’assessore alle Attività Produttive, Massimo Coppola. “Si è trattato di eventi meteorologici eccezionali che purtroppo hanno procurato non pochi danni che, in queste ore, stiamo cercando di quantificare – dichiara – Ci auguriamo che chi ha subìto perdite in termini di attrezzature e strutture, possa essere risarcito e in tempi brevi“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.