Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Sorrento: A cena senza sprechi, cucinano gli studenti del San Paolo

Il 12 febbraio l’Istituto Polispecialistico “San Paolo” apre le porte alla città. In collaborazione con Comune, Fondazione Sorrento e Penisola Verde, l’arberghiero propone la cena «No Waste Gala Dinner». Una serata di Gala dedicata alla cucina senza sprechi con un menù sostenibile.

Sarà la prima di una serie di cene-evento nelle quali un superchef campano dirigerà le brigate composte dagli studenti del corso di cucina.

Martedì prossimo ad aiutare i ragazzi nell’ideare e preparare il menù ci sarà lo chef pluristellato Nino Di Costanzo che con il suo ristorante Danì Maison di Ischia sta contribuendo a scrivere le pagine più belle dell’evoluzione della cucina mediterranea, grazie alla sua creatività e al suo amore per una terra che offre tante bontà valorizzate nei suoi piatti.

La sua presenza alla kermesse rivolta agli studenti dell’Alberghiero non è un caso, perché lo chef da tempo organizza Ischia-Safari il cui ricavato serve a finanziare proprio una serie di progetti scolastici.

La kermesse sorrentina programmata dai docenti di cucina anche grazie all’impegno della preside Paola Cuomo, rientra nel

progetto educativo elaborato per sensibilizzare i giovani allievi dell’indirizzo enogastronomico a creare una cucina gourmet che allo stesso tempo sia anche etica e sostenibile, cioè rispettosa dell’ambiente e della natura. Che soprattutto tenga conto della necessità di ridurre lo scarto alimentare.

Il progetto è rivolto proprio ai futuri chef, ai professionisti della cucina di domani, che devono essere sensibilizzati a tematiche imprescindibili per gestione corretta di una cucina. Insegnamenti che serviranno a trasformarli a loro volta in divulgatori di principi fondamentali come la sostenibilità alimentare verso i consumatori. Del resto la serata prende spunto dalla “VI Giornata Nazionale di prevenzione dello spreco alimentare”, istituita dal ministero dell’ambiente con la campagna «Spreco Zero» e l’Università di Bologna celebrata martedì scorso.

Si stima che, ogni anno, un terzo di tutto il cibo prodotto per il consumo dell’uomo vada perso e buttato. Soprattutto nei Paesi ricchi, una grande parte di cibo che potrebbe essere ancora utilizzato viene sprecato direttamente dai consumatori, mentre un’altra grandissima parte si spreca durante tutto il processo di produzione degli alimenti.

Dunque nella cena prevista a Sorrento, nella bellissima sala monumentale del complesso

scolastico, gli alunni avranno un compito impegnativo, quello di preparare piatti gustosi e nello stesso tempo utilizzare quasi tutto degli ingredienti utili per la loro realizzazione. L’incasso (i ticket per ogni cena di gala si possono acquistare presso la sede dell’Istituto in piazza della Vittoria chiedendo del prof. Matteo di Palma) saranno utilizzati per l’ampliamento dell’offerta formativa e per l’innovazione. Nelle passate edizioni è stato possibile acquistare delle moderne attrezzature per completare il laboratorio di pasticceria, e la piccola utensileria per la sala ristorante.

 

Salvatore Tuccillo

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.