Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Le Rubriche di Positano News - Turismo

Attesa per incontro commercianti e Felicori. Ravello modello per la Campania, Capri e Sorrento chiuse senza dialogo

Attesa per incontro commercianti e Felicori. Ravello modello per la Campania, Capri e Sorrento chiuse senza dialogo . Il problema della destagionalizzazione attanaglia la Costiera amalfitana e la Penisola Sorrentina senza soluzione e molti Comuni si rassegnano in attesa della Pasqua . Ma la Città della Musica non ci sta, pur molto piccola come realtà, rispetto a Sorrento e Capri , per esempio, cerca in tutti i modi, puntando sui gioielli dell’ Auditorium Oscar Niemeyer , Villa Rufolo e Palazzo Episcopio, con la bellezza e una programmazione, di far qualcosa, e lo fa col dialogo, rispetto al deserto che la circonda , Ravello è al momento l’unica città che reagisce fra queste, fa eccezione Amalfi che è riuscita con Daniele Milano a organizzare una turnazione . L’Amministrazione modello per la Campania, mentre nelle Costiere si parla di città deserte, infatti a Sorrento, come in Costa d’Amalfi, ma anche a Capri, dove le piazzette senza bar è deserta. E parliamo di grandi realtà come numeri, possiamo capire le difficoltà dei piccoli, ma Capri e Sorrento?

I comuni turistici, insomma, sembrano quasi rassegnarsi a questo stato di desolazione. E Positanonews, primo quotidiano online non solo delle Costiere, seguiamo anche il Cilento, ma primo a nascere come giornale nativo online dal 2005, dove tutti poi hanno copiato e imitato il nostro modello a livello locale, lo sa bene e può dirlo, parliamo di oggi .

Destagionalizzare, sconfiggere il deserto, sembra una “mission impossible”,   ma il sindaco Salvatore Di Martino non demorde e ha reagito con forza a una situazione difficile per le grandi realtà turistiche come Ravello, ma con numeri addirittura superiori. E questo dimostra uno spirito indomito ed un’amore smisurato per la città come mai nessuno in passato ha dimostrato.  Domani  Di Martino riunirà per la seconda volta gli imprenditori turistici per fare il punto della sitazione. Invitati anche Mauro Felicori, il nuovo commissario straordinario della Fondazione Ravello, ed Ermanno Guerra, il segretario generale.

Salvatore Di Martino, ha nuovamente convocato gli operatori turistici della città della Musica per discutere di quel processo di destagionalizzazione da tutti invocato ed a cui è in parte legata anche la messa a sistema dei tre beni della Città della Musica.

«Nel corso dell’affollato incontro tenutosi il 18 gennaio scorso – esordisce il sindaco Di Martino nella missiva inviata agli operatori turistici di Ravello – concordammo un aggiornamento a breve per verificare lo stato di avanzamento del lavoro del commissario Mauro Felicori sull’iter per l’affidamento dei tre beni (Villa Rufolo, Villa Episcopio e Auditorium Niemeyer) alla Fondazione Ravello, ma anche per poter approfondire il tema del futuro turistico di Ravello, che deve ripartire proprio dalla gestione dei tre beni e dal progetto di valorizzazione che si intende portare avanti, in modo da avviare il processo di destagionalizzazione da tutti invocato.

Il nuovo incontro con gli operatori tutistici è convocato per  domani 22 febbraio alle ore 16 presso l’Auditorium di Villa Rufolo.

Di Martino, sta dimostrando di essere un vero leone, per cercare di risollevare le sorti della città, organizzando un secondo incontro in pieno inverno con i proprietari delle strutture alberghiere, di ristorazione ed extralberghiere, cosa che mai nessun sindaco aveva fatto. Nessuno ha mai avuto quest’energia e questa forza.

Il sindaco di Ravello è un modello per tutta la Campania, comprese le isole, che in questo periodo invernale sono letteralmente morte e desolate, nonostante ci sia comunque un turismo invernale, non fatto da stranieri ma da persone del territorio.

Complimenti a Di Martino che tenta di far si che tutto l’anno sia un anno turistico a Ravello, non solo d’estate.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.