Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Albiol IL DIFENSORE DEL NAPOLI in spagna per un consulto medico, SALTERA’ FIRENZE

Raul Albiol, 34 anni a settembre, è a Napoli dal 2013 MOSCA

Albiol ko: il tendine del ginocchio può costringerlo a un lungo stop

Si attendono i risultati di un consulto a Barcellona con Ruiz-Cotorro, lo stesso che ha curato Nadal

Come se non bastasse. Come se a Carletto non bastasse già la gestione delle situazioni, scomodissime, di Allan e Hamsik, due perni fondamentali del meccanismo Napoli. Ma come si dice, banalmente: non c’è due senza tre. Saggezza popolare et voilà: il terzo problema, grande, si chiama Raul Albiol. Colonna della difesa insieme con Koulibaly che rischia uno stop lungo per un problema al tendine del ginocchio sinistro: non giocherà a Firenze, per cominciare, e poi chissà per quanto ancora. Si parla di mesi, proprio così, ma prima di stilare un bilancio definitivo bisogna attendere i risultati di un consulto andato in scena a Barcellona qualche giorno fa con il dottor Angel Ruiz-Cotorro, da quindici anni medico di fiducia di Nadal: si valuta l’ipotesi di una cura con le cellule staminali, la medesima che ha contribuito al rilancio di Rafa. Tra l’altro amico di Raul. Già, è proprio di amici che Albiol ha bisogno in questo periodo: tant’è che oggi, essendo indisponibile, volerà a Valencia. Casa sua.

LE STAMINALI. E allora, la batosta. La terza situazione da gestire dopo i casi Hamsik e Allan. Questa volta, però, il mercato non c’entra niente: il problema è di carattere fisico. Un infortunio più grave del previsto che, nella peggiore delle ipotesi, priverà Ancelotti di un elemento fondamentale chissà per quante giornate di campionato e chissà per quante partite di Europa League. Il danno: un problema serio al tendine rotuleo del ginocchio sinistro. Un fastidio che non va via, che lo tormenta e anzi peggiora. Una situazione da monitorare giorno dopo giorno nella speranza di individuare la soluzione giusta. Ed ecco la strada nuova, utile soprattutto a escludere un intervento: una visita da Ruiz-Cotorro, chirurgo spagnolo di stanza a Barcellona, al Centro Medico Quiron, specializzato nella cura con le cellule staminali: ha già seguito Bolelli, Tipsarevic e soprattutto Nadal, tutti afflitti da similari problemi alle ginocchia, e i risultati sono stati confortanti. Di Rafa, tra l’altro, è il medico di fiducia da anni e anni, e dunque l’amicizia del tennista con Albiol ha probabilmente favorito il contatto.

DUBBIO MILIK. La situazione, comunque, è in divenire: si attendono notizie in merito al percorso che dovrà seguire Raul e ai tempi di recupero, ma nel frattempo la certezza è che domani non giocherà con la Fiorentina – tocca a Maksimovic – e oggi non partirà con la squadra. No: andrà a Valencia, casa sua. In vista della trasferta di Firenze, tra l’altro, Ancelotti dovrà valutare anche le condizioni di Milik: Arek ha seguito un programma differenziato per qualche giorno, ma ieri ha lavorato regolarmente in gruppo. E ciò significa che se Carletto non lo riterrà al massimo della forma, domani potrebbe tornare la coppia d’attacco Mertens-Insigne dal primo minuto. Dries è pronto.

fonte:corrieredellosport

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.