Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Riscaldamenti problema risolto al Liceo a Meta, non ancora al Nautico di Piano di Sorrento. Ma non si arrivi a gennaio così

Più informazioni su

Riscaldamenti problema risolto al Liceo a Meta, non ancora al Nautico di Piano di Sorrento. Ma non si arrivi a gennaio così . Positanonews sta seguendo da tre giorni la vicenda del riscaldamento degli istituti superiori della Penisola Sorrentina, quando c’è chi scrive che c’è il problema ( oggi, sic!) questo è stato prontamente risolto grazie alla preside del Liceo Marone la professoressa Arpino, al sindaco Peppe Tito, che però aveva annunciato la soluzione già da ieri, e il forte intervento di Positanonews che non solo ha fatto una campagna stampa ma ha segnalato sulla piattaforma della Città Metropolitana di Napoli e sutti i i profili social del problema allo stesso Luigi De Magistris.

La situazione più difficile interessa l’istituto nautico “Nino Bixio” di Piano di Sorrento, dove c’è il problema solo per un’ala come già detto . I tecnici inviati dalla Città Metropolitana hanno già effettuato un intervento che, però, non è servito a risolvere il problema tanto che la preside ha già annunciato che nel caso l’impianto non funzioni come si deve sarà costretta a chiudere di nuovo i locali interessati ed a disporre la rotazione delle classi.

Al liceo “Publio Virgilio Marone” di Meta i termosifoni erano  spenti a causa della mancanza del gasolio necessario per alimentare l’impianto di riscaldamento. Come ogni anno.

Al liceo artistico “Francesco Grandi” di Sorrento, invece, le bolle d’aria formatesi nei termosifoni spenti per il periodo delle festività natalizie e i termoconvettori guasti al piano terra hanno determinato un notevole calo delle temperature nel plesso. Ma gli studenti hanno continuato.

La cosa grave è un’altra. OGNI ANNO il problema si presenta dopo le feste natalizie. Facciamo così, il 7 gennaio VENITE A FAR RIFORNIMENTO senza ne se ne ma. Un pò di razionalità e organizzazione che manca in queste ex province che dovrebbero scomparire dalla faccia della terra se non sono capaci neanche di prevedere che a gennaio , in genere, in Italia fa freddo, a meno che i vari dirigenti non erano tutti in vacanza in Thailandia..

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.