Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Piano di Sorrento, scuola Carlo Amalfi e Ponte Orazio: Ecco le decisioni dell’amministrazione Iaccarino. Conferenza stampa con contestazioni fotogallery video

Questa mattina a Piano di Sorrento, c’è stata la conferenza stampa dell’amministrazione di Vincenzo Iaccarino, con la presenza dell’assessore Sergio Ponticorvo per discutere delle problematiche principali del Ponte Orazio e dei progetti per l’istituto scolastico Carlo Amalfi.

Prima della conferenza stampa, c’è stato un momento di contestazione dei residenti della zona di Ponte Orazio (ripresa in diretta da Positanonews), ai quali il primo cittadino Iaccarino ha risposo di non averli abbandonati, che sta intervenendo e che sta tenendo la situazione sotto controllo: i residenti  si lamentavano,  oltre al fatto di avere la strada chiusa ormai da tempo,  della raccolta rifiuti saltuaria, della scarsa pulizia in generale, della presenza di siringhe, probabilmente utilizzate da tossici, in luoghi dove le persone camminano a piedi e dei pochi controlli generali della strada frequentata da persone che non rispettano ne le leggi stradali ne quelle civili.

Il sindaco, dopo le contestazioni dei cittadini, ha proseguito con la conferenza stampa, nella quale ha illustrato tutti gli interventi: per la scuola Carlo Amalfi, si prevede un solo lotto, quindi si è ridimensionato il megaprogetto che prevedeva l’amministrazione Ruggiero, poiché oltre ai pochi fondi, il progetto prevedeva espropi e altre problematiche.

Per Ponte Orazio, invece, l’assessore Ponticorvo, ha ribadito le problematiche già presenti nel piano esecutivo.
Con il  Consigliere della Città Metropolitano Giuseppe Tito trattenuto a casa per l’influenza, anche altri giornalisti. Unica testata giornalistica registrata presente Positanonews .

Uno Iaccarino carico con al fianco l’architetto Francesco Cannavale. Entro la fine del mese di marzo sarò pronto il I lotto dei lavori alla scuola abbandonata di via Carlo Amalfi:

“Sino ad ora, a parte l’idea progetto, non c’era nulla. Solo una coppa per i vincitori del concorso di idee. Così abbiamo chiesto ai tecnici di avere uno studio di fattibilità che suddividesse l’opera in due lotti funzionali. Per il primo di questi due lotti a breve sarà pronto anche il progetto esecutivo. In questo modo potremmo così partecipare ai bandi per ottenere i finanziamenti.”

Un primo lotto, del valore di circa 4 milioni di euro, che consentirà di poter realizzare a breve la palestra e l’auditorium, come spiega successivamente l’Assessore ai lavori pubblici Sergio Ponticorvo.

Più complesso l’iter per il secondo lotto. Il più corposo che ammonta a 9 milioni di euro. A precisarlo è lo stesso Architetto Cannavale:

Occorre predisporre prima la variante urbanistica e poi la procedura degli espropri.

Anche perché ancora poco chiare sembrano essere le idee circa il futuro di quel plesso che si vuole andare a ricostruire. Insistere sull’idea iniziale di dismettere i due plessi delle scuole medie per concentrare tutto in via Carlo Amalfi oppure valutare l’ipotesi di un ritorno della scuola elementare? O ancora un po’ ed un po’?

E’ chiaro che ora si aprirà un dibattito su questo punto. Dibattito che coinvolgerà le istituzioni scolastiche e la comunità per cercare di capire quali sono le reali esigenze. Intanto, facendo partire questo primo lotto, intendiamo dare un segnale forte alla Città. Restituire quel complesso alla collettività e, quindi, eliminare anche il degrado di quell’area.

Quella di fine marzo, però, non sarà solo una data da cerchiare in rosso per il futuro della scuola, ma una data importante anche per Ponte Orazio. E’ su questo punto che Iaccarino lancia una stoccata al passato:

I nostri sono impegni. Non raccontiamo barzellette o mettiamo tendoni.

Così con l’arrivo della primavera ci sarà anche il progetto esecutivo per il ripristino dell’importante arteria franata circa due anni fa. Un milione di euro di lavori che ci si augura vengano finanziati dalla Città Metropolitana, altrimenti si contrarrà un mutuo. Per fine anno, però, l’opera di risanamento di via Ponte Orazio partirà.

Anche questo ha tutta l’aria di voler essere un impegno ben preciso.

Intanto, per iniziare a gradire il Sindaco fa sapere che i 100 mila euro che il Governo centrale ha inteso destinare ai Comuni verranno destinati per l’adeguamento anti-incendio della scuola media di via Ciampa e che a breve partiranno, come già annunciato, i lavori di rifacimento dei marciapiedi di Piazza Cota, del tanto atteso nicchiario e un po’ di risistemazione di strade.

Insomma uno Iaccarino che sembra volersi preparare alla ricandidatura a quanto pare.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.