Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Il Sorrento solo un punto racimola contro la Sarnese

Mister Guarracino: “Ci sentiamo tutti in discussione”

 L'immagine può contenere: una o più persone, spazio all'aperto e natura

Redazione – Ancora una gara che lascia la bocca asciutta ai rossoneri che racimolano solo un punto contro la Sarnese e mister Guarracino ammette: “Ci sentiamo tutti in discussione”.

Le armi fatali ai costieri sono state in queste ultime gare, compresa la gara casalinga di Coppa Italia contro l’Albalonga,  nella quale la vittoria latita dal quel famoso 4-3 ricavato con una gara rocambolesca, ed oggi si sperava in un’inversione di rotta, ma dopo il vantaggio è tornata la paura, l’indecisione e l’incertezza in qualche singolo che non ha avuto la mente lucida.

La giovane Sarnese non è che è stata a vedere ma ha messo sul manto sintetico dell’‘Italia’ quel che poteva, anche se i suoi baldanzosi giovani non hanno mai tirato la gamba indietro sia quando erano alti che quando dovevano intervenire sull’avversario. Il Sorrento dal canto suo ha aspettato l’avversario sulla metà campo per poi bloccarne l’avanzata, ma quando avviava le sue ripartenze facevano un po’ male tanto che la difesa granata si difendeva a denti stretti.

Il primo pallone visto verso una porta è quello al 10’ di Vitale, un rasoterra facile preda di Mennella, poi il secondo ed insidioso lo sferra al 15’ Sellittti dal vertice destro dell’area con un diagonale che è largo di due metri dal palo.

L'immagine può contenere: spazio all'aperto

La squadra dell’agro tenta la sortita dopo 180 secondi sempre con Sellitti ma stavolta dal limite e la sfera si perde di poco oltre l’incrocio. La rete è sfiorata per poco pericolosamente, così come lo è il diagonale passante in area al 20’ di De Rosa che si perde sul fondo di due metri vicino al secondo palo.

Ai costieri resta in gola l’urlo della rete quando De Angelis su una punizione al 26’ impegna a fil di traversa l’estremo granata che risponde per le rime, però non lo può al 37’ quando una palla da fondo campo, in area, battuta forte da De Rosa sul primo palo, la cerca di deviare ma per sua sfortuna nella sua porta. Il vantaggio porta la squadra di mister Guarracino a cercare la rete del raddoppio ma Gargiulo A, al 45’, da pochi passi mette la palla larga di un metro e dopo si ci ferma per 15 minuti.

Seconda parte con i sarnesi che tentano qualche sortita, i cambi in entrambe stanno per entrare all’ordine del giorno, ma sembrano essere più favorevoli ai granata che mentalmente vogliono raggiungere il pari. Così al 17’ Leone deve uscire tempestivamente per fermare una palla ravvicinata di un ben imbeccato e solitario Maione lanciato verso la porta. Il suo pari collega di porta al 25’ deve sventare in angolo una palla da fondo campo di De Angelis messa sul primo palo. Una Sarnese che non abbassa la guardia mette in difficoltà un Sorrento che non ha un buon filtro a centrocampo, così si rileva una certa supremazia territoriale. La gara con il passare dei minuti risulta fallosa, confusionaria ed imprecisa, poi in qualche atleta pervade il nervosismo e con tutti questi presupposti l’arbitro mette nero su bianco per i cartellini gialli. Il Sorrento ci prova in due occasioni con De Angelis al 20’ ma la finalizzazione è alta, poi al 39’ con un diagonale debole di un ben lanciato Coglitore che è facile preda di Mennella. La doccia fredda è per i costieri mentre è calda per gli agresi: al 41’ Sorriso da circa 25 metri decentrati innesca una palla che sorprende un po’ Leone che si fa infilare sul primo palo.

Al triplice fischio il Sorrento resta impalato e c’è la forte contestazione dei tifosi con la squadra che si reca sotto la tribuna centrale per parlare, poiché gli ultras in essa erano riposti perché la tribuna nord è stata riservata ai tifosi ospiti per chiusura per lavori di quella sud.

Novantunesimo – Negli spogliatoi un lungo faccia a faccia tra allenatore e calciatori, con mister Guarracino che in definitiva afferma che “siamo tutti in discussione”. Ma quello sui cui mette l’accento e che “siamo stati puniti dalla nostra paura, dalla nostra indecisione e dalle incertezze che sono state minate da tanti piccoli infortuni ai singoli nelle scorse partite”. E che forse si sono ripresentate non facendo mantenere il vantaggio: “Anche oggi non siamo stati bravi a mantenerlo, però mi rifaccio alla persona non ai giocatori che li sto vedendo un po’ troppo giù e perciò dobbiamo lavorare psicologicamente per non abbattersi come se avessimo avuto una mazzata, che, però a differenza delle altre volte, è arrivata nei minuti finali e non c’era neanche il tempo della giusta reazione”. Sulla gara dice che “comunque eravamo padroni del campo, nel senso che loro le occasioni le hanno avute con questa palla lunga continua ed una  respinta, sulla quale siamo stati tardivi a chiuderla ed imprecisi nella parata del portiere”. Il vero problema è “la paura, l’indecisione e le incertezze che sono dovute alla mancanza di risultati da troppo tempo e quindi ci sentiamo tutti in discussione”.

Mister Guarracino

In discussione in una gara esterna anche domenica prossima contro la capolista Az Picerno che non fa gli sconti a nessuno, perciò ci vorrà un ermetico e concentrato mentalmente Sorrento, poi si proseguirà il 12 dicembre con un’altra trasferta in terra campana contro il Pomigliano.

Ora con il mercato che è entrato nella sua fase attiva vedremo se ci saranno delle entrate, forse per rinforzare l’attacco, e delle uscite, che sembrano esserci già state, una con Costantino, ma la società ed il mister faranno le loro decisioni.

 

CAMPIONATO SERIE D 2018/19 – GIRONE H – 13^ GIORNATA

SORRENTO – SARNESE  1-1
Goals:
37’pt De Rosa (SO); 41’st Sorriso

Sorrento (3-4-1-2): Leone; Fusco, Guarro, Russo; Todisco, De Rosa, Paradiso (13’st Di Prisco), Rizzo (29’st Esposito); De Angelis; Gargiulo A (20’st Cifani, 41’st D’Angolo), Vitale (36’st Coglitore).

A disp: Munao, Di Gregorio, Gargiulo M, Ferro.  Allen: Antonio Guarracino.

SARNESE (4-3-3): Mennella; Pantano, Girardi, Terracciano (44’st Tortora), Adamo (10’st Sorriso); Varriale, Mariani, Langella; Cassata, Maione, Sellitti (16’st Cacciottolo).

A disp: Montella, Maiorano, Siciliano, Muollo, Cinque, Carginale.  Allen: Pompilio Cusano.

Arbitro: Luca Capriulo di Bari.

Assistenti: Francesco Facchini e Francesco Grande di Bologna.

Ammoniti: pt – Varriale (SA), 30’ Langella (SA), 42’ De Rosa (SO); st – 29’ Sorriso (SA), 33’ Terracciano, (SA), 44’ Cassata (SA), 46’ Maione (SA).

Note: giornata variabile, 18°; erba sintetica discreta; spettatori 280 circa (30 circa da Sarno).

Angoli: 3-3.   Recupero: 2’pt, 5’st.

GISPA

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.