Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Salernitana vittoria col Foggia al 93esimo. Buon esordio per Gregucci

Più informazioni su

Salerno. Un successo con il botto. La bomba è quella di Vitale ed esplode proprio sul filo di lana, al termine di una partita altrimenti destinata a un noioso zero a zero. Il gol vittoria si trasforma in un vero e proprio pacco di Natale trovato e scartato dalla Salernitana sotto l’albero, contro i rivali storici del Foggia, all’ultimo istante scrive Eugenio Marotta su Il Mattino
IL RISCATTO
La squadra torna al successo dopo tre sconfitte di fila e Gregucci può brindare nel migliore dei modi all’esordio sulla panchina granata (subentrato al dimissionario Colantuono) con tre punti pesantissimi. Una vittoria sofferta, giunta in pieno recupero, con i padroni di casa in superiorità numerica da oltre mezzora (espulso Gerbo). Una partita in cui ha vinto soprattutto la paura. Da una parte e dall’altra. A tal punto che le azioni degne di nota si contano sulle dita di una mano (una per parte) e la qualità del gioco è rimasta soltanto nelle intenzioni dei rispettivi tecnici. Gregucci prova a sorprendere il collega Padalino (anche lui all’esordio sebbene in tribuna per scontare una precedente squalifica), piazzandosi quasi a specchio rispetto ai rossoneri, nonostante le prove di tridente effettuate nei soli due giorni di lavoro da quando è salito sulla tolda della nave.
La Salernitana si schiera con un inedito e poco efficace 3-4-1-2 con Castiglia nelle vesti di trequartista, alle spalle del tandem offensivo composto da Jallow-Bocalon. Il Foggia conferma il 3-5-2, ma deve fare a meno all’ultimo secondo del difensore Tonucci (al suo posto Boldor). Gregucci capisce che la squadra soffre a centrocampo e arretra il raggio d’azione di Castiglia. Ne viene fuori una partita a scacchi in cui prevale la noia. Nel primo tempo due acuti: uno per parte. Prima Kragl costringe Micai agli straordinari (27′) e poco prima dell’intervallo Bocalon centra in pieno Bizzari (39′) su uno svarione di Boldor.
IL BOTTO FINALE
Nella ripresa i granata provano subito a spingere, ma le punte sono troppo piatte e gli interni non riescono mai o quasi mai ad inserirsi. Il pallone comincia a scottare e Migliorini rischia la frittata: Busellato ne approfitta, serve Iemmello che davanti a Micai si fa ipnotizzare. Gregucci cambia in corsa, inserisce Pucino e soprattutto Rosina. L’ex Zenit entra e fa la differenza. Il numero 10 costringe al secondo giallo Gerbo e la Salernitana prova ad approfittarne, ma Bizzarri è bravo su Jallow (47′ st). Per fortuna Gigi Vitale trova il jolly sugli sviluppi del corner successivo: il suo sinistro al volo da fuori area vale i tre punti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.