Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Progetto “Bellezz@-Recuperiamo i luoghi culturali dimenticati”: ecco 2 milioni per la Villa Romana di Positano e museo NaturArte di Praiano

Ottime notizie per la costiera amalfitana. Sono stati stanziati, infatti, oltre 2 milioni di euro per i Comuni di Positano e di Praiano nell’ambito del progetto “Bellezz@-Recuperiamo i luoghi culturali dimenticati”. Una iniziativa promossa dai governi Renzi e Gentiloni poi, che ha messo a disposizione circa 370 milioni di euro per restaurare parte del grande patrimonio culturale italiano tra cui ville, chiese e aree archeologiche.

E’ stato pubblicato, infatti, il DPCM con il quale viene istituita la Commissione per l’attuazione del progetto in questione. In particolare, questo individua gli enti attuatori che accedono alla fase successiva di stipula delle convenzioni con il Ministero dei beni e delle attività culturali, concernenti le modalità di erogazione del finanziamento e di verifica degli interventi afferenti al progetto.

Due i Comuni della Divina che potranno godere del finanziamento; si tratta di Positano, con 1,9 milioni per la Villa Romana e 200 mila euro al Comune di Praiano, per il progetto NaturArte.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giuseppe 1

    Premesso che la “villa romana” è una scoperta di inestimabile valore ma…..la non adatta conduzione e gestione di questo rinvenimento potrebbe alimentare il “mordi e fuggi” e Positano non può contenere questi flussi, non ha né i mezzi e ne le capacità.
    La comunità Positanesi implora regolamentazione….il troppo storpia.