Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Piano di Sorrento . M5S Via il nome “Nino Bixio” dal Nautico, intitoliamolo al Marina d’Equa”- Il motivo è giusto, ecco perchè

Piano di Sorrento . M5S Via il nome “Nino Bixio” dal Nautico, intitoliamolo al Marina d’Equa”- Il motivo è giusto, ecco perchè. Basta leggere la mail con posta certificata invita dal consiglere carottese Salvatore Mare per farsi accapponare la pelle. Non serve essere “meridionalisti” , “borbonici”, “revisionisti” o cose del genere. Si tratta semplicemente di rivedere in maniera oggettiva la Storia della Campania e del Sud Italia, anzi la Storia “tout court”, senza ne se , ne ma. Contibuire alla verità e far luce su di essa è il compito primario della scuola e del giornalismo. Per questo Positanonews non può non sostenere questa proposta.

Oggetto – Proposta di deliberazione del Consiglio d’Istituto: «Sostituzione del nome
Nino Bixio».
Spett. Consiglio d’Istituto
Egr. Dirigente Scolastico
I tempi di revisionismo storico sono ormai maturi, e le mistificazioni storiche di fatti
risalenti allo Sbarco dei Mille fino all’unità d’Italia, sono tuttora perpetrate e non
possono più essere tollerate dagli italiani del meridione.
Nino Bixio è stata una figura controversa dell’epopea garibaldina, partecipe di un orrore
indelebile del risorgimento italiano, quale il “Massacro del Bronte”.
Per descriverne il personaggio basta rifarsi a ciò che egli stesso scrisse alla moglie
Adelaide, durante l’impresa dei mille, in merito alla Sicilia:
«Un paese che bisognerebbe distruggere e gli abitanti mandarli in Africa a farsi civili».
Nell’agosto del 1860, egli represse nel sangue le proteste a Biancavilla, Cesarò,
Randazzo, Maletto e Bronte; in quest’ultima contribuì alla condanna a morte di
innocenti: il notabile Nicolò Lombardo, Nunzio Spitaleri Nunno, Nunzio Samperi
Spiridione, Nunzio Longhitano Longhi e l’ancor meno colpevole Nunzio Ciraldo Fraiunco,
definito scemo del paese, finito con un colpo alla testa mentre ferito chiedeva la grazia,
giacché non morì sul colpo.
Autore di rappresaglie, intimava:
«Gli assassini e i ladri di Bronte, sono stati puniti e a chi tenta altre vie crede di farsi
giustizia da sé, guai agli istigatori e ai sovvertitori dell’ordine pubblico».
Luogotenente di Garibaldi, di cui Vittorio Emanuele II scriveva a Cavour dopo l’incontro
di Teano:
«Come avrete visto, ho liquidato rapidamente la sgradevolissima faccenda Garibaldi
sebbene, siatene certo, questo personaggio non è affatto così docile né così onesto
come lo si dipinge… qui, ad esempio
l’infame furto di tutto il denaro dell’erario, è da attribuirsi interamente a lui, che s’è
circondato di canaglie, ne ha seguito i cattivi consigli e ha piombato questo infelice
paese in una situazione spaventosa».
Difatti fra i mille c’erano delinquenti di ogni specie, tanto che lo stesso Garibaldi
scrisse:
«Francesco Crispi arruola chiunque: ladri, assassini e criminali d’ogni sorta».
Piano di Sorrento non può continuare a contribuire a questo falso storico, ed è con
queste motivazioni che si propone al Consiglio d’Istituto, di sostituire il nome di Nino
Bixio.
Non mancano illustri nomi carottesi quali Presidi del nostro glorioso Istituto, marittimi
che si sono particolarmente distinti, armatori che hanno fatto di Piano di Sorrento una
città simbolo della marineria italiana; purtroppo non mancano i periti in mare, come
avvenuto in occasione del naufragio della M/n Marina di Equa, ferita tuttora aperta e
sanguinante, per chi ha vissuto quei giorni drammatici a cavallo del cambio d’anno dal
1981 al 1982.
Al Marina di Equa va a mio avviso data la preferenza, essendo la maggior parte delle
vittime non solo della penisola sorrentina, ma anche allievi del nostro Istituto Tecnico
Nautico.
Piano di Sorrento, lì, 10 aprile 2018
Da: posta-certiicata@pec.actalis.it
A:
Oggetto:
CONSEGNA: Proposta di deliberazione del Consiglio
d’Istituto: «Sostituzione del nome Nino Bixio»
Ricevuta di avvenuta consegna
Il giorno 10/04/2018 alle ore 21:14:45 (+0200) il messaggio
“Proposta di deliberazione del Consiglio d?Istituto:
«Sostituzione del nome Nino Bixio»” proveniente da
“salvatore.mare@pec.comune.pianodisorrento.na.it”
ed indirizzato a “nais086001@pec.istruzione.it”
è stato consegnato nella casella di destinazione.
Identiicativo
messaggio:
A964BD37.000199E8.B0FB5192.8D731959.postacertiicata@postecert.it
daticert.xml 1,460
smime.p7s 9,092
Proposta di deliberazione del C

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.