Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

L’Eav lancia l’idea del “cliente misterioso”, un viaggiatore in incognito che monitorerà il servizio

Novità nel settore dei trasporti con una partecipazione più attiva dei cittadini. Il tutto nasce da un’idea dell’Eav con un la pubblicazione di un bando rivolto a tutti i viaggiatori. Successivamente l’iniziativa è stata sospesa ma non archiviata e verrà sicuramente realizzata, anche se non è dato conoscere ancora i tempi. Stiamo parlando del “cliente misterioso”. Di cosa o, meglio, di chi si tratta? In pratica il cliente misterioso è una figura che verrà ricoperta da un semplice cittadino che, utilizzando i messi della Circumvesuviana, Sepsa e Metrocampania, prenderà nota di eventuali disservizi e malfunzionamenti che rendono il viaggio meno piacevole e più difficoltoso. Insomma, tutti quegli imprevisti che rendono la vita difficile ai tanti pendolari che utilizzano i mezzi pubblici. Inoltre, potrà proporre delle idee volte al miglioramento del servizio. Il cliente misterioso, ovviamente, non sarà riconoscibile tramite distintivi o tesserini ma sarà un viaggiatore insieme agli altri, solo con un compitò in più. L’Eav ha intenzione di reclutare 26 persone che verranno divise per tutte le linee, in modo particolare sulla Circumvesuviana che possiede il tragitto più lungo ed è quella che presenta maggiori problematiche. Secondo il bando pubblicato dalla società dei trasporti i candidati dovranno avere delle specifiche caratteristiche; innanzitutto devono utilizzare abitualmente i mezzi di trasporto possedendo un abbonamento da almeno tre anni, conoscere bene le varie tratte e dovranno presentare una relazione nella quale specificano i motivi che li portano a voler diventare dei clienti misteriosi. La collaborazione sarà a titolo gratuito ma l’Eav si riserva di regalare al cliente misterioso o ad un suo parente di primo grado un abbonamento annuale. Al momento, come detto all’inizio, l’iniziativa è sospesa per il parere avverso dei vari sindacati, legato in particolare ad un punto del bando in cui viene specificato che il cliente misterioso è tenuto a relazionare anche sui comportamenti del personale. In ogni caso l’Eav non intende rinunciare a questo progetto e la presenza del cliente misterioso non è scongiurata ma semplicemente rimandata.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.