Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Costa d’Amalfi, contro la Palmese un punto prezioso

Nella gara giocata sotto al Vesuvio rimangono tanti rimpianti

 L'immagine può contenere: una o più persone, persone che praticano sport, stadio, erba e spazio all'aperto

CAMPIONATO DI ECCELLENZA – 14ª giornata

PALMESE – COSTA D’AMALFI 0-0

PALMESE. Cibelli, Di Palma (79º Basile), Ricciolio, Coppola, Romano M, Simonetti, Adiletta, Ammaturo, Farriciello, Carnicelli (73º Romano V), Esposito Lauri (56º Russo).
All. Sanchez (a disp. Caldarelli, Manzo, Pini, Basile, Perrella, Carrella, Medina, Russo, Romano V)

COSTA D’AMALFI. Napoli, Pisapia, Marseglia, Cestaro, D’Amora, Vigorito, Senatore, Lettieri, Marino (79º Apicella), Mascolo (82º Palumbo), Bovino.
All. Ferullo (a disp. Francese, Milvatti, Di Landro, War, Reale, Lambiase, Palumbo, Apicella, Cioffi)

Arbitro: Liberato Maione di Ercolano
Assistenti: Luca Chianese e Vincenzo Sabatino di Napoli

Ammonizioni: Vigorito, Adiletta
Angoli: 5-3 Costa d’Amalfi.  Recupero: 3’ – 4’
Note: Espulso Vigorito all’81esimo per doppia ammonizione.

E sono 10! Il Costa d’Amalfi esce con un punto dal difficile campo di Palma Campania, ma anche con tanti rimpianti.
Si giocava la 14esima giornata di campionato, ed i costieri hanno fatto visita alla Palmese, squadra completamente nuova, con sei acquisti annunciati proprio in settimana.
Nella prima frazione i costieri, nonostante ciò, conquistano subito il pallino del gioco, gestendo bene la palla ed arrivando al tiro con pericolosità. È proprio di Mascolo la prima occasione: palla in verticale di Marseglia e l’attaccante biancazzurro si trova in buona posizione per calciare, ma Cibelli salva di piede. Passa qualche minuto ed è Lettieri a scagliare un missile dal limite dell’area, trovando ancora una volta pronto l’estremo difensore. Gli ospiti lesinano gran calcio, con fraseggi stretti e cambi di gioco precisi a scardinare la difesa. Appena superata la mezzora è Marino a vedersi negare la gioia del gol: palla in area per lui, stop e conclusione in girata di destro sul secondo palo, ma clamorosamente la palla che stava per infilarsi al fil di palo, prendendo una zolla, cambia direzione e finisce a lato. La Palmese non riesce a contrastare la mediana ospite e si affida ai soli lanci lunghi su Farriciello, tutti neutralizzati dalla retroguardia costiera.
La ripresa si gioca sulla scia dei primi 45 minuti di gara, con i costieri a cercare il varco giusto. Tra il 55º e il 58º, doppia occasione per Marino: Mascolo riceve palla sulla trequarti e mette dentro per il bomber biancazzurro, che peró colpisce male al volo in allungo, e manda fuori, poi qualche minuto dopo si mette in proprio con una conclusione violentissima dai 20 metri che termina alta sulla traversa.
Al 68º è Marseglia a mettere i brividi ai padroni di casa, da calcio di punizione, con un missile dai 30 metri che passa a pochi centimetri dalla traversa.
I costieri dominano e danno spettacolo, con combinazioni di prima e un gioco arioso, mirato a sfruttare la velocità delle punte. Al 71º Mascolo serve Cestaro in area, il capitano si gira e calcia, ma è attento Cibelli a respingere. Due minuti dopo è Mascolo show: il cobra va via sulla destra, con una serie di doppi passi, e entrato in area di rigore crossa per Marino, che di testa si vede respingere la conclusione, a botta sicura, dalla faccia di un difensore.
All’81º la gara cambia, infatti il direttore di gara decide di mostrate il doppio giallo a Vigorito, il quale stava protestando per un netto fallo di mano di un giocatore della Palmese.
I padroni di casa provando a sfruttare la superiorità numerica alzano il loro baricentro, ed al 90º si ritrovano la palla del vantaggio: Napoli esce anticipando Farriciello, ma la palla con un rimpallo si alza e rimane tra i piedi dell’attaccante che da buona posizione manda a lato.
Sarebbe stata una beffa troppo grande per gli uomini di mister Ferullo.
La gara termina praticamente qui, sancendo un pareggio che sta stretto ai costieri, che però allungano la propria striscia positiva a 10 giornate.
In classifica cambia poco, ma adesso ci sarà da ricaricare le pile e concentrarsi sulla prossima gara, infatti al Comunale di Maiori arriverà il Castel San Giorgio, anch’esso rinnovato dal calciomercato invernale, e sarà ancora battaglia.

 

UFFICIO STAMPA
FC COSTA D’AMALFI

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.