Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Inizieranno a breve i lavori per la realizzazione del nuovo collegamento elettrico tra Sorrento e Capri

Ieri c’è stato l’incontro tra il sindaco di Sorrento Giuseppe Cuomo e Terna, gestore della Rete elettrica di Trasmissione Nazionale, per discutere del progetto e dei lavori finalizzati a realizzare il nuovo collegamento a 150 kV tra Sorrento e Capri. Attualmente la penisola sorrentina viene alimentata da una vecchia rete elettrica degli anni ’60 e, grazie al nuovo collegamento, si potrà contare su un netto miglioramento della trasmissione e dell’alimentazione elettrica, capace di far fronte ad eventuali disservizi. Inoltre, quando sarà interamente completato il previsto collegamento a 150 kV dei comuni di Sorrento, Vico Equense, Agerola e Lettere, sia Capri che la penisola sorrentina potranno beneficiare di una doppia alimentazione che garantirà maggiore qualità, sicurezza e continuità di esercizio.

Per poter realizzare il collegamento verrà costruita una nuova stazione elettrica in via san Renato ed un elettrodotto invisibile lungo 19 chilometri che collegherà Sorrento con Capri; di questi ben 16 chilometri saranno sottomarini. Inoltre il nuovo collegamento permetterà anche un miglioramento ambientale in quanto si provvederà alla rimozione di oltre 3 chilometri di linee aeree ad alta tensione ed anche dei vecchi tralicci che si trovano attualmente in via Marziale.

A breve ci sarà la posa del cavo terrestre ed entro la fine di quest’anno inizieranno i lavori per la realizzazione della stazione elettrica in via San Renato. A febbraio 2019 inizierà anche la posa del cavo sottomarino che richiederà circa tre settimane di lavoro. Il tutto verrà effettuato nel massimo rispetto dell’ambiente marino utilizzano dei collari fissati al fondale con degli appositi dispositivi di ancoraggio. Nei due punti di approdo, quindi Sorrento e Capri, si utilizzerà la tecnica drilling che prevede lo scavo dalla terraferma di una galleria orizzontale lungo 200 metri e profonda 5 metri che ospiterà il cavo in modo da non danneggiare la prateria di posidonia presente nella zona di mare vicino alla costa.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.