Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Maiori: lettera aperta di Valentino Fiorillo ad Esposito

Nei giorni scorsi, il consigliere di maggioranza, Salvatore Esposito, ha inviato una nota al sindaco, al segretario comunale, al responsabile del settore demanio e, per conoscenza, ai capigruppo consiliari. Nella missiva, si chiede di “verificare il rispetto del contratto di concessione” del tratto di spiaggia libera attrezzata affidata a suo zio “con particolare attenzione al pagamento del canone”

Rispetto a questa nota, orbene inusuale, il gruppo consiliare “Civitas 2.0”, rappresentato dal consigliere Valentino Fiorillo, ha inviato una lettera aperta ad Esposito

Spiaggia Libera prima

Caro Salvatore

Nel leggere la tua nota inviata ai consiglieri comunali non può scaturire che un sorriso amaro.

Ci rendiamo conto della tua difficoltà nel convivere in una situazione di legalità border line a cui questa amministrazione ci ha abituati, ma questo maldestro tentativo di “lavarsi la coscienza” suona tardivo quanto grottesco.

Comprendiamo anche i risentimenti e le tante pressioni che starai subendo nel dovere professare la tua estraneità a questa vicenda che vede un tuo familiare gestire una porzione di spiaggia libera senza aver corrisposto il canone dovuto e nel mancato rispetto di  quanto previsto dal contratto; ma devi ammettere che, farlo ad estate ormai conclusa, suona quantomeno spiacevole.

“Excusatio non petita accusatio manifesta”, dicevano i latini . Perché, da consigliere comunale di maggioranza, non hai puntato i piedi chiedendo l’immediata revoca della concessione? Sai, nel tuo ruolo non hai bisogno di chiedere al Sindaco o ai funzionari di “verificare”, ma puoi farlo tu, in tempo reale, avendo accesso immediato a tutti gli atti necessari e non ci sarebbe bisogno di grandi competenze tecniche per capire se si rispetta o meno una concessione. Per esempio, se davvero ci tenevi tanto, potevi tranquillamente vedere che la porzione di spiaggia da lasciare libera si allargava e stringeva a seconda del periodo e non corrispondeva certamente ai 37 metri previsti dal contratto; per questo ti inviamo qualche fotografia a testimonianza di ciò, così da verificare le differenze. Se ci tenevi cosi tanto avresti potuto tranquillamente vedere che i reggi ombrelloni previsti da contratto nella spiaggia libera non sono stati installati, cosi come gli ombrelloni con la dicitura “spiaggia residenti” che dovevano contraddistinguere i 10 metri di spiaggia riservata ai maioresi. Avresti anche accertato che a giugno hanno cominciato ad esercitare senza aver ancora montato le strutture previste dal contratto. Ahi ahi ahi Salvatore, sei stato “distratto”. Ma adesso che hai appurato le palesi difformità, cosa farai anche rispetto a chi ha omesso il controllo?

Ma, anche se con il sorriso, non possiamo che apprezzare il tuo sforzo.

Forse il tuo esempio sarebbe dovuto essere seguito da qualche altro consigliere. Quel consigliere che vede familiari a lui molto più prossimi continuare a “ronzare” intorno a quella concessione, continuando a lucrarci. Familiari che hanno grossi debiti con il comune che, “stranamente”, non ha dato seguito al titolo esecutivo ottenuto dal tribunale per recuperare le somme dovute. Titolo esecutivo che è costato, oltre alle spese per l’avvocato di € 3.260, anche ulteriori € 1.081,13 per la registrazione dell’atto.  Gli stessi strettissimi familiari che, nella causa contro il comune di tuo zio, che già ci costa ulteriori 6.000 Euro di avvocato,  sono anche testimoni contro il comune.

Forse quel consigliere, più che fare mea culpa, dovrebbe, alla luce dei fatti, immediatamente dimettersi. E tu cosa farai rispetto a questa questione? Scriverai un’altra lettera di “dissociazione”? O pretenderai il rispetto della legge o, quantomeno della decenza?

registrazione cestaro agenzia entrate   

nota esposito

Valentino Fiorillo

Consigliere Comunale

“Civitas 2.0”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.