Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Caldo Africano fino a domenica, dopo la metà di settembre un freddo autunno e temporali previsioni foto

Caldo Africano fino a domenica, dopo la metà di settembre un freddo autunno e temporali . Questo anche per la Costa d’ Amalfi  e Sorrento in Campania e in Italia , non ci saranno mezze misure,  pochi giorni di caldo intensissimo poi il freddo. Anche se nel mese di Settembre le ondate di caldo non sono in realtà una rarità, quella che stiamo per vivere sarà bella tosta e ci riporterà a ricordare il mese di Luglio e i primi giorni di Agosto quando il caldo africano ha portato i valori delle temperature a superare i 35°C su molte città complice l’espansione dell’ormai noto anticiclone Caronte, che prende simpaticamente il nome dal traghettatore infernale di più classiche dantesche memorie.

In queste ore enorme campo di alta pressione dall’Africa sta conquistando gradualmente tutto il nostro Paese, inviando masse d’aria roventi che attraversando il Mediterraneo si caricano di umidità responsabile dell’afa che attanaglia le nostre città e le nostre campagne.
Il clima si scalderà giorno dopo giorno tra Lunedì 10 e Giovedì 13 in una escalation con temperature ben superiori ai 33,34,35°C su buona parte delle città riportandoci a vivere un’estate in piena regola.
Il sole sarà implacabile come il caldo, e se non fosse per la durata ormai breve delle giornate e per i malinconici precoci tramonti, si potrebbe benissimo pensare che il clima sia impazzito, ma così non è in quanto all’orizzonte si intravede già un declino del caldo africano.

termometri impazziti partiranno la loro folle ascesa già Lunedì, ma non si fermeranno presto, anzi, promettendo giornate di Martedi, Mercoledì, Giovedì sempre più calde da Nord a Sud e così con 33/35 gradi sembrerà di essere a Luglio o addirittura ad Agosto: Bologna, Firenze, Roma, Perugia vivranno tutte una settimana con 8 gradi sopra le medie, ma neppure Milano, Torino, Venezia, Napoli, Bari, Palermo e Cagliari con punte di 33 gradi saranno assolutamente più fresche.

Ma quanto durerà dunque questa parentesi estiva? Sarà il solito fuoco di paglia oppure ci saranno speranze che possa durare più a lungo?
Il desiderio di un’estate prolungata verrà di fatto completamente infranto a cominciare da Giovedì 13 e 14 Settembre, quando l’anticiclone africano comincerà ad indebolirsi per l’avvicinarsi di una perturbazione atlantica che provocherà un abbassamento delle temperature fino a 8-10°C durante le precipitazioni più intense, ponendo così fine all’ondata di caldo settembrina.

Dopo la metà del mese, grossomodo da Lunedì 17 e Martedi 18 in poi, si potrà parlare di ribaltone di quelli veri, seri, duraturi e anche insolitamente più freddi del normale; direttamente dall’Islandae dal Circolo Polare Artico giungerà un “colosso ciclonico”, un Vortice alimentato da masse d’aria via via più fredde che potrebbero dunque farsi strada verso l’Italia, innescando così fasi di maltempoa ripetizione per più giorni fino a fine mese, da Nord a Sud, anche con un graduale ma sensibile abbassamento delle temperature fino a 15°C, per cui non vivremo solo una fase di piogge e temporali sulle nostre regioni, ma anche rivedremo pure la neve fino a 1200-1400 metri sulle Alpi e 1600/1800 metri sugli Appennini.

Trattandosi di una perturbazione di origine atlantica e quindi in discesa dai quadranti nordoccidentali in una prima fase verranno coinvolte le Regioni settentrionali della Penisola con piogge dapprima su Piemonte e Lombardia ed in successiva estensione anche al resto del Nord. Dalla giornata di giovedì 20 e soprattutto da venerdì 21 sarà il turno del Centro Sud, infatti la perturbazione è prevista in rapida estensione al resto dell’Italia con fenomeni a tratti temporaleschi specie sui settori tirrenici, ma coinvolgerà tutte le regioni persino la Sicilia e la Sardegna.

Si tratterà dunque di una scossa autunnale ben poco gradita ai più, e sebbene da un lato riuscirà a cancellare gli ultimi malinconici sogni estivi, non potrà di certo cancellerà i ricordi di un’Estate, di una vacanza, di una notte, di una stella.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.