Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Castellammare di Stabia. Ieri il Ministro della Salute Giulia Grillo in visita al San Leonardo. Il commento del sindaco

Castellammare di Stabia. Ieri mattina il Ministro della salute Giulia Grillo ha fatto visita all’ospedale “San Leonardo”. Il Ministro si è dichiarata colpita dalle difficoltà enormi in cui lavorano gli operatori, difficoltà che vengono irrimediabilmente vissute anche dai cittadini. La Grillo ha sottolineato che si tratta di condizioni presenti in tutta la Campania ed ha assicurato che metterà a disposizione la sua struttura ministeriale per superare l’impasse soprattutto del sotto organico infermieristico e medico. Alla visita eraa presente anche il Sindaco stabiese Gaetano Cimmino che, sulla sua pagina ufficiale, ha così commentato la visita del ministro: “Stamattina, in compagnia del Ministero della Salute Giulia Grillo ho fatto visita ai reparti dell’ospedale San Leonardo, un polo di eccellenza per la sanità in Campania, che oggi tuttavia non gode di ottima salute. La carenza di personale impone ai dipendenti di dover fronteggiare un’emergenza costante in una struttura che arriva a coprire un’utenza di 500.000 persone. Ho chiesto al Ministro di attivarsi per l’assunzione di personale all’interno dell’ospedale e di accelerare le operazioni per l’avvio dei cantieri relativi all’emodinamica e alla nuova sala operatoria, strappandole la promessa di impegnarsi a fondo per la risoluzione dei problemi dell’ospedale stabiese. Il San Leonardo è stato mortificato dalle intromissioni della politica nell’Asl. L’ospedale di Castellammare di Stabia deve diventare un polo di eccellenza per la medicina d’urgenza e l’emodinamica e deve disporre di un pronto soccorso di primo livello. Nel raggio di 18 km, d’altra parte, ci sono cinque presidi ospedalieri (Gragnano, Castellammare di Stabia, Vico Equense, Sant’Agnello e Sorrento) e mi impegnerò per convocare un tavolo con i sindaci della penisola sorrentina allo scopo di proporre all’Asl una strategia comune per la creazione di poli specializzati piuttosto che doppioni sul nostro territorio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.