Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Sorrento fiaccolata per il Centro di Igiene Mentale fotogallery video

Nel tergiversare delle istituzioni l'impressione è che si vogliano deportare i malati psichici mentre la vera malattia mentale di questa società è l'indifferenza

Sorrento. Questa sera c’è stata la fiaccolata per il Centro di Igiene Mentale a raccontarlo Teresa Cacace .

Sorrento fiaccolata per il centro di igiene mentale

Prima di partire ci sono stati gli interventi da parte di: Rosario Fìorentino, Nino Lauro, Rosario Lotito, Dott. Antonino Pane, Avv. Luigi Alfano, Giovanni Di Prisco, avv. Anna Iaccarino.

C’è stato anche l’intervento improvvisato di un ex Infermiere: Giovanni Cangiano, ormai da 2 anni in pensione, ma era lì con tanta rabbia di chi ha vissuto 43 anni di servizio in psichiatria.

Una testimonianza struggente, ma vera di chi col cuore chiede di non distruggere decenni di lavoro e di non uccidere quelle persone 2 volte!

Dopo aver conosciuto e chiacchierato a lungo e con piacere con il Giovanni Cangiano, a cui direi che con la stessa enfasi ripetesse le stesse cose a tutti i Nostri Sindaci, ai dirigenti Asl e chi più ne ha più ne metta.

Un’ altra cosa mi ha colpita tanto una Mamma che ho fotografato durante la fiaccolata.

Sarò breve.

Lei era lì col suo bambino. Bambino di qualche mese. Inizialmente credevo che si trovasse lì per caso, poi quando ci siamo fermati si è fermata anche lei.

Allora ho pensato: 😳 sta proprio con la fiaccolata!!

Mi sono avvicinata e le ho detto:

“Sicuramente è il più bello ed il più piccolo di questa serata !”

Lei mi ha risposto:

“Sì, ci ho parlato, lo deve capire già da adesso, poi glielo spiegherò meglio!”

Io:

“Sei Grande!… resto senza parole se tutti fossero come te!”

Sicuramente quel Bambino diventerà un Grande Uomo avendo una Mamma che già a pochi mesi di vita cerca di insegnargli il senso di Solidarietà (senza niente di personale era lì contro la chiusura del Centro)!

Non ricordo il nome della Mamma, ma ne posso dedurre il Cuore e la Bontà d’animo!

Buonanotte a tutti!!

Prima il sindaco di Vico Equense Andrea Buonocore aveva parlato di soluzioni, a Sant’Agnello si dovrebbero dislocare alcuni servizi, mentre a Terzigno addiriddura oltre Pompei andrebbero i degenti, il sindaco di Sorrento Giuseppe Cuomo ha parlato del convento di San Francesco,  Peppe Tito di Meta pure ha dato disponibilità come il sindaco di Massa Lubrense Balduccelli, ma sono solo parole finora nessun atto concreto, determina, delibera etc, da parte dei Comuni. Dalla Città Metropolitana di Napoli, dalla Regione Campania ancora silenzio, da un’ ASL dove sono uscite situazioni assurde, non ci si spera nulla,  si aspetta il Governo, ma i tempi potrebbero essere tropo lunghi.

Nel tergiversare delle istituzioni l’impressione è che si vogliano deportare i malati psichici mentre la vera malattia mentale di questa società è l’indifferenza

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.